Altro che Toti e Lega, ad Albisola FI impone divieto per il bikini al bar

6
CONDIVIDI
Il governatore ligure Giovanni Toti con il leader leghista Matteo Salvini a Milano Marittima
Il governatore ligure Giovanni Toti con il leader leghista Matteo Salvini a Milano Marittima
Il governatore ligure Giovanni Toti con il leader leghista Matteo Salvini a Milano Marittima (Foto Fb)

SAVONA. 3 AGO. L’ex senatore Pdl ed ex vicepresidente della giunta regionale Franco Orsi, per tre legislature consigliere azzurro in Regione e considerato fedelissimo dell’ex ministro Claudio Scajola, non è mai apparso un gaudente come l’attuale governatore Giovanni Toti.

Così, l’ex assessore di Sandro Biasotti ha imposto il divieto dei bikini nei bar e locali pubblici della sua Albisola, dove da anni è tornato a fare il sindaco.

Altro che alcol, rock ‘n roll e belle ragazze intorno al governatore ligure e al leader leghista Matteo Salvini al Papeete Beach di Milano Marittima. Nel castissimo comune balneare della Liguria non si potrà mai fare.

 

Bar e locali pubblici sono off limits per turiste in bikini e turisti in costume da bagno (perfino i bermuda). In tenuta da bagno, non si può neppure fare una toccata e fuga dalla spiaggia al bar per andare a comprare un innocente gelato.

Il divieto “bigotto” è stato emanato ad Albisola Superiore in occasione della stagione estiva, ma ieri i gestori dei locali pubblici della cittadina sono stati “costretti” ad affiggere un cartello all’esterno per ricordare l’ordinanza firmata dal sindaco Orsi, che prevede sanzioni da 25 a 500 euro.

“Il pudore dovrebbe essere sancito da un normale senso civico e da una minima educazione e decoro” hanno precisato alcuni commercianti, che hanno dato ragione al sindaco, il quale ha aggiunto: “Alcuni esercizi commerciali, anche senza l’ordinanza, non servivano clienti in tenuta da spiaggia”.

 

 

6 COMMENTI

  1. Se è per questo anche ad Ameglia (sp) il sindaco di centro destra fedelissimo di Toti ha emesso divieto di andare a torso nudo , costume e di rinfrescarsi alla fontana pubblica nel bellissimo borgo di Montemarcello frazione di Ameglia. In compenso i mussulmani vanno in chiesa, i gay sfilano, i mercatini abusivi prosperano.

LASCIA UN COMMENTO