Home Politica Politica Genova

ALLUVIONE. RIAPERTO BANDO PER I DANNI 2009-2011

0
CONDIVIDI
alluvione sestri

alluvione sestriGENOVA. 31 OTT. Dare maggiore pubblicità e promozione alla delibera che la Giunta regionale ha approvato in data 19 settembre 2014 e che consente alle imprese alluvionate nei mesi di dicembre 2009, gennaio ed ottobre 2010 e negli anni 2011, 2012 e 2013, di poter accedere ai fondi rimasti, e stiamo parlando di Euro 2.434,812,94, di cui 1 milione vengono rimessi in circolo per andare a rifinanziare coloro che sono rimasti esclusi.

I termini per la presentazione delle richieste scadono il 17 novembre e a chiedere una maggiore informazione sono il consigliere regionale di Forza Italia Matteo Rosso ed il Vice Presidente del consiglio comunale di Genova Stefano Balleari che spiegano: “alla luce anche degli attuali fatti riteniamo assurdo che siano avanzati questi soldi, vista la tragica situazione di molte aziende che colpite dagli eventi alluvionali degli ultimi anni a fatica continuano a lavorare. Crediamo che il problema stia nel fatto che la Regione Liguria nella elaborazione delle domande e nell’erogazioni dei fondi è molto lenta e questo è un fatto molto grave che crea molta sfiducia nella possibilità di poter accedere a queste risorse e quindi tanti imprenditori eliminano il problema alla base e rinunciano in partenza a presentare richieste”.

Continuano i due esponenti di FI: “la nostra proposta è che la Regione metta in campo un sistema in grado di dare risposte celeri ad imprenditori e privati, eliminando burocrazia e sveltendo le procedure. Inoltre chiediamo che si promuova in maniera efficace questa possibilità per le imprese liguri anche sfruttando tutti gli strumenti tecnologici che oggi abbiamo a disposizione e che possono aiutare a garantire una maggior copertura del territorio”.


“In questo senso presenteremo interrogazioni in Regione ed in Comune a Genova per monitorare la vicenda e per capire cosa concretamente si sta facendo”, concludono Rosso e Balleari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here