Alluvione. A Chief Onlus importante riconoscimento

0
CONDIVIDI
Chief Onlus dopo l’alluvione si era attivatain una operazione alle gallerie monumentali del cimitero di Staglieno
Chief Onlus dopo l’alluvione si era attivatain una operazione alle gallerie monumentali del cimitero di Staglieno
Chief Onlus dopo l’alluvione si era attivatain una operazione alle gallerie monumentali del cimitero di Staglieno

GENOVA. 9 SET. Chief Onlus, l’associazione di volontariato specializzata nella tutela e salvaguardia dei Beni culturali che dopo l’alluvione si era attivata insieme a volontari della Culmv in una operazione di “first aid” alle gallerie monumentali del cimitero di Staglieno, ha ricevuto un significativo riconoscimento internazionale.

Sulla base della valutazione della mission, delle attività formative e operative svolte in questi anni Blue Shield International ha inserito CHIEF Onlus, quale prima rappresentante italiana, nella lista delle 4 associazioni del mondo che – accanto ai 26 comitati nazionali registrati e ai 22 costituendi – sono riconosciute come operanti nella protezione del patrimonio culturale.

Un bel riconoscimento per il volontariato italiano e Chief (acronimo di Cultural Heritage International Emergency Force), l’associazione fondata nel 2013 fra gli altri da una ligure doc: Barbara Caranza, che ne è presidente.

 

“Chief – ricorda Barbara Caranza – è nata con fini di solidarietà e l’obiettivo di affermare i valori e la cultura di Protezione Civile ed in particolare della salvaguardia dei beni culturali in situazione di crisi. Un’attività che realizza coinvolgendo professionisti sia del campo dei beni culturali sia della gestione delle emergenze.

Nelle sue attività operative e di formazione CHIEF intende offrire a livello regionale, nazionale ed internazionale, squadre preparate ad hoc attraverso corsi di alta formazione per l’intervento nelle aree danneggiate durante il solo periodo dello stato di emergenza, senza interferire con la fase di ricostruzione”. Proprio lo scorso ottobre, durante l’alluvione, CHIEF fu incaricata dal Comune di Genova, con la supervisione della Soprintendenza, per una operazione di “primo soccorso” al Cimitero Monumentale di Staglieno. L’intervento venne portato a termine in 5 giorni, grazie al contributo e impegno di 80 volontari liguri, provenienti dal settore  degli operatori dei Beni Culturali e dalla CULMV, la Compagnia unica del Porto di Genova. Il cantiere operativo era a Genova, la segreteria organizzativa nel Ferrarese, gestita da Stefania Agarossi, altro fondatore di CHIEF, che ha maturato esperienze operative in questo ambito durante il recente sisma 2012.

LASCIA UN COMMENTO