Alluvione 2011, vigili Foce tagliati fuori per risparmiare

0
CONDIVIDI
alluvione genova marassi 2011
L'alluvione del 2011 a Genova in cui morirono 4 donne e 2 bimbe
alluvione genova marassi 2011
L’alluvione del 2011 a Genova in cui morirono 4 donne e 2 bimbe: il Comune avrebbe voluto risparmiare sulle telefonate ai volontari

GENOVA. 20 GEN. Il reparto dei vigili urbani della Foce che doveva occuparsi di avvisare i numerosi volontari della Protezione civile in caso di emergenze, era stato tagliato fuori da Tursi per risparmiare. Lo ha detto, in sostanza, un testimone stamane all’udienza del processo Vincenzi per l’alluvione del 2011 in cui morirono sei persone, tra cui due bimbe.

Il responsabile del Reparto ambiente e territorio della polizia municipale alla Foce, che svolgeva funzioni di coordinamento tra i volontari sui rivi e il Comitato operativo comunale durante l’alluvione del 2011, ha spiegato che il Rat sarebbe stato estromesso per fare risparmiare i soldi delle telefonate ai volontari. La decisione sarebbe stata assunta con il benestare dell’ex assessore comunale Francesco Scidone. In sostanza, il Comune avrebbe preferito far telefonare dal Matitone utilizzando il numero verde senza spendere soldi, ma con possibili ritardi e malfunzionamenti rispetto al sistema già collaudato alla Foce che aveva sempre funzionato.

Nel processo per l’alluvione 2011 sono imputati l’ex sindaco Marta Vincenzi, Scidone e i dirigenti comunali Pierpaolo Cha, Sandro Gambelli e Gianfranco Delponte. Le accuse sono di omicidio e disastro colposi, falso e calunnia. Gabutti è accusato solo di falso e calunnia.

 

 

LASCIA UN COMMENTO