Allerta gialla per domani, il M5S su oggi: ennesimo errore di Arpal

1
CONDIVIDI
L'assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Raul Giampedrone, fedelissimo del governatore ligure Giovanni Toti
L'assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Raul Giampedrone, fedelissimo del governatore ligure Giovanni Toti
L’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Raul Giampedrone, fedelissimo del governatore ligure Giovanni Toti

GENOVA.2 GIU. Il servizio di Protezione civile della Regione Liguria ha emanato poco fa un’allerta gialla (il grado più basso) per domani dalle 5 alle 18 sulle zone B, C e E.

Sono attese piogge diffuse e temporali sulla costa da Cogoleto a Sarzana e nelle valli Fontanabuona e Aveto. Tutte le indicazioni e gli aggiornamenti sono a disposizione su www.allertaliguria.gov.it.

Il Centro operativo comunale di Genova è stato convocato per oggi alle 17.

 

Intanto, il consigliere regionale M5S Fabio Tosi oggi ha attaccato i tecnici che fanno capo all’assessorato regionale di Giacomo Raul Giampedrone, fedelissimo di Toti: “Abbiamo assistito ad un’altra allerta meteo, classificata gialla, assolutamente errata. L’ennesima negli ultimi mesi nel Tigullio. Il ripetersi di queste allerte ingiustificate continuano a creare gravi danni al comparto turistico, sopratutto in occasione di un ponte festivo, che avrebbe potuto garantire una considerevole presenza di turisti e di proprietari di seconde case, scoraggiati da previsioni nefaste e puntualmente disattese.

Siamo pronti a chiedere in Regione chiarimenti urgenti sul funzionamento di Arpal e su quali strumenti e modelli previsionali si basa per verificare le condizioni meteo in Liguria. Vogliamo capire, in particolare, se si utilizzano delle semplici tabelle o si consultano anche le immagini satellitari.

Noi abbiamo posto sempre al centro del nostro programma la tutela del territorio e delle persone e continuiamo a ritenere che sia sempre meglio un’allerta in più che una in meno. Ma i fatti degli ultimi mesi vanno al di là della logica e giusta prudenza. Riteniamo assurdo che, nel 2016, si possa fornire ai cittadini previsioni meteo così ripetutamente e smaccatamente errate, che non hanno altro effetto se non provocare enormi danni ad albergatori e commercianti e creare inutili paure nella cittadinanza”.

 

1 COMMENTO

  1. La do io una previsione a sto qui: se non vai a servire i pasti ai poveri e dare loro qualche soldo da domani faccio venire 3m di neve e la spazzi tutta. Ma guarda che mica siamo cosi scemi come credi,abbiamo la bocca per parlare,parla per te visto che alle 2 alluvioni di Genova sei stato zitto.

LASCIA UN COMMENTO