Allarme siringhe nei parchi genovesi, bimbo si punge: Doria nei guai

14
CONDIVIDI
Siringhe nei Giardini di Plastica a Genova: droga e rapine con le note di Paganini
Un bimbo si è punto accidentalmente con una siringa abbandonata a Villa Imperiale, i genitori hanno presentato un esposto contro il sindaco Doria
Un bimbo si è punto accidentalmente con una siringa abbandonata a Villa Imperiale, i genitori hanno presentato un esposto contro il sindaco Doria

GENOVA. 30 APR. Incuria e degrado. Paura a Genova. Un bimbo l’altro giorno si è punto con una siringa abbandonata a Villa Imperiale, mentre giocava tranquillo con i suoi amichetti nell’area del parco giochi, poco lontano dalla scuola materna comunale “Gianni Rodari” di San Fruttuoso.

I genitori lo hanno soccorso e il piccolo è stato portato al Gaslini per accertamenti. Inoltre, si sono presentati in commissariato e hanno presentato un esposto contro il sindaco Marco Doria perché il Comune, proprietario del parco, deve garantire pulizia e sicurezza sanitaria. In particolare, per un luogo notoriamente frequentato da minori.

Oggi nei parchi pubblici e giardinetti genovesi, dove giocano anche i bimbi, c’è paura per tossicodipendenti e sbandati, anche perché vengono puliti poco e talvolta le siringhe abbandonate non vengono neppure rimosse.

14 COMMENTI

  1. In un luogo normale i parco giochi dovrebbero essere chiusi da cancelli, per non far entrare nessuno nelle ore di chiusura e non far uscire facilmente bambini e oggetti rotolanti in strada, dovrebbero essere puliti e controllati sanzionando chi degrada in qualsiasi modo. Piuttosto mettere un biglietto di ingresso se non si hanno i soldi per mantenere decentemente questi luoghi.

LASCIA UN COMMENTO