Allarme nucleare da Putin?

0
CONDIVIDI
Razzi da crociera A-101
Razzi da crociera A-101
Razzi da crociera A-101

MOSCA. 11 DIC. Vladimir Putin  non ci sta a farsi mettere i piedi sopra dall’ISIS ed è pronto a tutto per far fuori i terroristi. Senza mezzi termini il leader del Cremlino  lancia quindi un avvertimento che ha i toni della minaccia: “I missili Kalibr e i razzi da crociera A-101 possono essere armati sia con testate convenzionali sia con testate speciali, cioè quelle nucleari. Certamente nulla di questo è necessario nella lotta ai terroristi, e spero che non sarà mai necessario”. E così, dopo aver esplicitamente parlato di armi atomiche,  Putin rincara ordinando all’esercito del suo Paese di “agire in maniera estremamente dura in Siria, distruggendo chi minaccia le forze di Mosca attive per combattere il Califfato“.

“Ogni obiettivo che minacci unità russe o nostre infrastrutture al suolo sarà distrutto immediatamente”- dice Sergei Shoighu, ministro della Difesa di Mosca – “Marina, aviazione ed esercito verranno dotati di nuove componenti della nostra forza nucleare”.

Intanto continua lo scontro a distanza tra Ankara e Mosca. Il premier turco, Ahmet Davutoglu, ha accusato la Russia di compiere un tentativo di “pulizia etnica” a Latakia, in Siria, nei confronti delle forze turcomanne e di colpire soprattutto i combattenti anti-Assad dell’Esercito siriano libero, aiutando così l’Isis.

 

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO