Home Cronaca Cronaca Genova

ALCUNE PRECISAZIONI RIGUARDO I KIT GLICEMICI DELLA GLUCOLAB

1
CONDIVIDI
glucolab

glucolabGENOVA. 28 OTT. In merito al nostro articolo del 13 novembre 2012 riguardante il test glicemico adottato a suo tempo dalla Regione Liguria per le proprie Asl (http://www.ligurianotizie.it/kit-glicemico-doloroso-manifestazione-delle-associazioni-ed-arriva-il-gabibbo/2012/11/13/70234/), le aziende produttrice e che commercializzano tale prodotto, effettuano alcune precisazioni che, volentieri, pubblichiamo.

“I glucometri prodotti Corea del Sud da Infopia, che è una società leader nel mondo per la produzione di sensori per la diagnostica realizzati attraverso sofisticate ed avanzate tecniche, e vengono attualmente utilizzati in numerose cliniche e case di cura in tutta Italia. I glucometri vengono distribuiti da Svas Biosana anche attraverso le farmacie al pubblico in diverse Regioni Italiane. Non sono giunte a Svas Biosana contestazioni né reclami e non risultano contestazioni in altri Paesi”.

“C’è stato un ritiro e una sostituzione di alcuni lotti di Glucolab (circa 30000 glucometri) a partire da Agosto 2013 per via di un difetto di fabbrica. Con il difetto che è stato segnalato da INFOPIA a SVAS, e segnalato da SVAS al Centro Regionale per gli Acquisti della Regione Liguria, con cui sono state concordate le modalità di ritiro e sostituzione. INFOPIA si è fatta completamente carico degli oneri per il ritiro e la sostituzione”.


“Per quanto riguarda la gara d’appalto, occorre precisare che la gara a procedura aperta, ai sensi dell’art. 55 del D.lgs. n. 163/2006, per la ‘per la fornitura di sistemi per la diagnostica rapida della glicemia e dispositivi correlati da destinare all’assistenza integrativa esterna dei pazienti diabetici delle AA.SS.LL. della Regione Liguria’ si era resa necessaria in quanto la Corte dei Conti aveva contestato un pesante danno erariale dovuto al fatto che non fosse stata espletata una regolare procedura di gara ma una procedura negoziata che prevedeva una spesa per ciascuna striscia di € 0,42 contro i € 0,177 offerti da SVAS Biosana”.

“Per la dolorosità del kit, occorre precisare che il dispositivo offerto nei lotti in questione (2, 3, 6 e 7), non può causare alcun dolore in quanto non ci sono parti che vanno a contatto con il corpo se non la striscia reattiva che aspira la goccia di sangue ottenuta con la puntura. Tale puntura viene ottenuta con il dispositivo offerto nel lotto 7, al quale la commissione ha attribuito al nostro dispositivo per la caratteristica ‘prelievo indolore’, il punteggio massimo di 6”.

“Infine non c’è stato alcun blocco da parte della Regione Liguria. Data l’enorme attenzione mediatica che vi era stata, la Regione ha ritenuto opportuno approfondire alcuni aspetti della gara prima di procedere con l’avvio della fornitura; poi, una volta appurato che le contestazioni non avevano ragione d’essere, la Regione ha dato l’avvio della fornitura”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here