Albenga: il Premio dei Leoni va a Gerry Delfino

0
CONDIVIDI
Sempre folto il pubblico alle serate musicali in piazza dei Leoni
Sempre folto il pubblico alle serate musicali in piazza dei Leoni
Sempre folto il pubblico alle serate musicali in piazza dei Leoni

SAVONA. 21 AGOS. Si chiude questa sera (inizio alle 21 e 15), nel centro storico ingauno, la kermesse musicale “Concertando tra i leoni” con un Trio di alto livello: Sardo-Serra-Cappellani. L’ ultimo appuntamento della tradizionale manifestazione estiva organizzata dalla sezione albenganese dell’ Ucai, guidata da Giovanni Sardo è molto atteso anche per via della consegna del consueto ed ambito premio annuale, che viene attribuito sempre ad un personaggio del mondo civile e dell’arte che abbia dato un particolare contributo alla diffusione della cultura, della bontà e della bellezza nel comprensorio ingauno.

In dodici anni di vita la serie di concerti estivi è divenuta ormai un appuntamento imperdibile per gli amanti della musica. Nell’ ultima serata verrà consegnato infatti il “Premio dei leoni” che quest’anno è stato assegnato al noto editore-libraio Gerry Delfino, operatore culturale instancabile e promotore di tante importanti iniziative fra cui la Fiera del Libro Ligure a Peagna. Già assessore alla Cultura del Comune di Albenga ed al Centro storico ingauno e responsabile della parte antica e culturale della fondazione Oddo Delfino, nel 2000 ha dato vita, con l’aiuto di alcuni amici ad una importante ceratura: il celebre “Giardino letterario Delfino”. Unico in Italia nel suo genere, il giardino ha ospitato ed ospita migliaia di bambini e di grandi, poeti ed intellettuali, autori, teatranti e musica.

“Concertando tra i leoni” era stato aperto quast’ anno dal concerto della fisarmonica digitale di Sergio Scappini, un grande virtuoso, titolare della prima cattedra di fisarmonica in Italia ed uno dei più grandi interpreti a livello mondiale. Scappini ha eseguito infatti in «prima assoluta» opere per fisarmonica sola e con orchestra, registrando per la Rai e Mediaset, in Italia, ma anche per radio e televisioni estere.

 

La seconda serata si è svolta nel ricordo di Luigi Tenco. Elena Buttiero, pianoforte e direzione musicale, Ferdinando Molteni, chitarra e voce narrativa, hanno presentato il loro spettacolo: “Lontano dal mondo. Storia di Luigi Tenco”.

Ieri sera si è esibito con grande successo il Duo Cardinale (violino) – Magnasco (pianoforte), che ha presentato pezzi romantici di Dvorak, Cantabile e Le Streghe Op.9 di Paganini, Danse Espagnole di Granados, Suite popolare spagnola di De Falla e Romanza andalusa Op. 22,1 di Rachmaninoff.

Questa sera dunque la chiusura della rassegna con il tanto atteso concerto del Trio Violino, Flauto e Chitarra, composto rispettivamente da Giovanni Sardo, Anton Serra e Marcello Cappellani. Nel carnet delle esecuzioni ci saranno la Sonata n.1 Bwv 525 di Bach, Sonata in Re M op.9 di Kreutzer, Il barbiere di Siviglia e la Gazza ladra di Rossini.

La serata, che verrà presentata da Roberta Moschella, è dedicata al ricordo del segretario dell’Ucai, Carlo De Velo, noto musicista, valente compositore e stimato Maestro di Musica, recentemente scomparso.

Durante l’ultimo concerto in programma nella Rassegna 2016, come detto, ci sarà la consegna del Premio dei Leoni all’ infaticabile operatore culturale albenganese Gerry Delfino, riconoscimento che gli viene attribuito sia per l’impegno profuso negli anni a favore della cultura, sia per le molteplici opere create sempre con lo scopo di favorire la cultura in Liguria.

CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO