Home Cultura Cultura Savona

Albenga brinda con i “Fieui di Caruggi”

0
CONDIVIDI
Albenga brinda con i “Fieui di Caruggi”

SAVONA. 9 DIC. Un evento importante quello di domenica 4 dicembre scorso ad Albenga, quando i “Fieui di Caruggi” hanno invitato la cittadinanza ad un brindisi ed una manifestazione realizzata per posare alcune piastrelle commemorative.

“Siamo un gruppo un po’ anarchico”, spiega Gino Rapa portavoce dell’organizzazione, “non abbiamo infatti cariche sociali, ma abbiamo voglia di stare insieme creando qualcosa di utile”. Tra le iniziative organizzate dai “Fieui” troviamo “Ottobre De’ Andrè”, ovvero un mese intero di musica  e cultura attorno ad uno dei più amati cantautori genovesi, che ha visto la partecipazione di Teresa De Sio, Enrico Ruggeri e Alberto Fortis per citarne alcuni che si sono alternati sul palco della riviera ligure.

Altro momento importante è il premio “Fionda di legno”, che il gruppo assegna a chi –abbia tirato fiondate utili- nella vita, come ad esempio Fiorella Mannoia vincitrice dell’edizione 2015.


La manifestazione recente ha visto la posa di tre piastrelle commemorative nel notissimo muretto denominato “E ghe metto a firma”, raccolta di ricordi di personaggi ed organizzazioni importanti che si siano trovati ad operare sul territorio locale e nazionale.

Quest’anno la celebrazione ha visto come protagonisti Poste Italiane per il francobollo con la raffigurazione del centro storico di Albenga, la Onlus “Basta poco!” che sta realizzando un progetto di aiuto ed assistenza ai malati terminali ed i loro familiari ed infine una piastrella alla memoria del dott. Carlo Maria Orlandi, medico amatissimo dai cittadini albenganesi e non solo da questi.

“Normalmente non mettiamo mai piastrelle alla memoria, ma per celebrare qualcosa o qualcuno che stia effettivamente facendo qualcosa di significativo, ma per il dott. Orlandi abbiamo fatto un’eccezione”, spiega Rapa, “infatti appena abbiamo iniziato a parlare di questa idea di celebrare il medico di questi luoghi, l’entusiasmo e l’affetto dei cittadini ci ha letteralmente sovrastati”.

Da qui l’idea di ricordare una persona particolare, che si è distinta per professionalità ed umanità lasciando così un ricordo indelebile nella memoria di chi lo abbia conosciuto. Alla manifestazione hanno partecipato i figli del dott. Orlandi, Raffaella e Stefano che hanno offerto la loro viva testimonianza, accanto a loro il sindaco di Albenga Giorgio Cangiano e il dott. Roberto Pirino collega ed amico di Orlandi, insieme a molti altri. Momenti che hanno suscitato nei molti partecipanti una viva emozione.

Dopo la parte seria della manifestazione un brindisi con bevande e prodotti locali quali la focaccia ligure ed i “baxin” dolce tipico di Albenga.

“Siamo molto soddisfatti dell’evento”, conlcude il portavoce, “questi risultati positivi ci spingono a proseguire ad organizzare eventi e manifestazioni simili per la nostra cittadina”.

Nelle parole degli organizzatori traspare con forza la voglia di creare momenti di aggregazione che uniscano lo svago con un pensiero maggiormente profondo legato ai valori. Sembra proprio che i “Fieui di Caruggi” abbiano davvero centrato l’obiettivo.

Roberto Polleri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here