Albanesi arrestati con 210 piante di fumo, l’Arma: ottimi coltivatori

1
CONDIVIDI
Alcune delle 210 piante di marijuana sequestrate dai carabinieri a Stella
Alcune delle 210 piante di marijuana sequestrate dai carabinieri a Stella
Alcune delle 210 piante di marijuana sequestrate dai carabinieri a Stella

SAVONA. 27 AGO. I carabinieri di Savona l’altro giorno hanno sequestrato una piantagione di marijuana con 210 piante per complessivi 250 chili di “fumo” da essiccare.

I due ottimi coltivatori albanesi, il padre di 47 anni e il figlio di 20, irregolari sul territorio nazionale, sono stati arrestati. Il blitz antidroga è avvenuto nelle campagne di Stella.

Gli investigatori si sono finti boscaioli e così hanno potuto tenere d’occhio i due coltivatori, raccogliendo elementi investigativi fino a quando non hanno fatto scattare il blitz nella frazione di Gameragna. Alla fine di luglio, grazie anche ad un elicottero del 15° nucleo di Villanova d’Albenga, i militari della compagnia di Savona avevano effettuato una ricognizione aerea dei boschi dell’entroterra savonese per individuare la presenza di eventuali piantagioni di canapa indiana.

 

I carabinieri hanno individuato un’area in cui venivano coltivate piante di marijuana. Gli albanesi potevano le piantine, le trattavano amorevolmente addirittura con l’antiparassitario ed avevano posizionato una vasca artigianale per la raccolta dell’acqua piovana per l’innaffiamento del “fumo”.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO