Albanese arrestato per rapina nei confronti di un debitore, rilasciato

2
CONDIVIDI
Savona, arrestati due finanzieri dopo indagine procura
Albanese arrestato per aver rapinato un debitore viene rilasciato
Albanese arrestato per aver rapinato un debitore viene rilasciato

SAVONA. 18 LUG. Un albanese 36enne era stato arrestato per rapina, dopo aver malmenato un uomo al quale aveva preso il cellulare e 155 euro. Davanti al giudice ha dimostrato che quella persone gli doveva dei soldi per un lavoro eseguito e la rapina è diventata “esercizio arbitrario delle proprie ragioni” ed è stato, così, liberato.

E l’uomo torna libero: il giudice non ha convalidato l’arresto. La storia è avvenuta sul lungomare di Savona ed ha come protagonista un albanese di 36 anni.

Nel processo per direttissima che si è svolto a Savona, l’albanese ha dimostrato che la richiesta di denaro era reale e il 57enne malmenato, gli doveva mille euro per alcune prestazioni lavorative non pagate.

 

L’albanese così ha pensato di farsi giustizia da sè: ha rintracciato l’uomo in uno stabilimento balneare, lo ha aggredito e preso denaro e cellulare, poi si è allontanato.

La polizia, intervenuta per una segnalazione di rapina, lo aveva trovato in un bar vicino e arrestato. Infien el’epilogo con l’albanese che è stato liberato.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO