Alassio: compra Rolex in spiaggia, sequestro e multa per l’acquirente

3
CONDIVIDI

alassio_sequestro_spiaggiaSAVONA. 19 AGO. Appostamenti mirati degli agenti in borghese per reprimere l’usanza di acquistare dai venditori abusivi la merce contraffatta. Pizzicato un uomo che comprava falsi Rolex in spiaggia.

Prosegue senza sosta l’offensiva della polizia municipale di Alassio contro il commercio abusivo e la contraffazione e, come anticipato nel lancio della campagna “Alassio è troppo bella per non essere vera: No al Falso!”, particolare attenzione è anche rivolta agli acquirenti della merce illecitamente posta in vendita sulle spiagge cittadine.

Proprio nel pomeriggio di ieri, sul litorale prospiciente la passeggiata Ciccione, nella zona a ponente della città, agenti in borghese hanno sorpreso un venditore abusivo che lasciava, ai fini della vendita, due orologi “Rolex” visibilmente contraffatti nell’astuccio di un uomo posto sotto un ombrellone, probabilmente dopo aver svolto una trattativa sui modelli degli orologi e i relativi prezzi. Il venditore si è dato immediatamente alla fuga, mentre i vigili sono intervenuti prontamente contestando all’uomo una sanzione amministrativa di 200 euro, oltre a porre sotto sequestro la merce.

 

“Oltre alla pattuglia balneare, che quotidianamente presidia l’arenile e che prosegue l’attività repressiva fatta di continui sequestri nei confronti dei commercianti abusivi, sono talvolta dislocati sul territorio anche agenti in borghese che hanno anche compiti di contrastare eventuali favoritismi nei confronti dei venditori e, come in questo caso, di intervenire sulla domanda – spiega Francesco Parrella, Comandante della Polizia Municipale di Alassio – Del resto, si sono affinate anche le modalità di vendita, soprattutto della merce contraffatta, con cataloghi e figurine preventivamente mostrate ai potenziali clienti e la consegna del materiale soltanto successiva”.

I controlli proseguiranno per tutta la stagione estiva.

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO