Home Non Classificati

AL VIA LA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE DELL’ ASL 3

0
CONDIVIDI

à Operativa Igiene e Sanità Pubblica dell’ASL3 Genovese. L’Azienda Sanitaria Genovese ha acquisito una quantità di dosi di vaccino sufficiente per mantenere ed aumentare la copertura delle categorie di cittadini a rischio, così come individuati dalla Circolare del Ministero della Salute ed ha messo in atto una serie di iniziative volte a garantire un’adeguata distribuzione delle dosi vaccinali sul territorio metropolitano e a fornire un’informazione quanto più capillare possibile. I vaccini sono somministrati dai Medici di famiglia, presso i propri studi o a domicilio, nel caso di pazienti allettati od impossibilitati a deambulare, in 29 sedi ambulatoriali di Igiene Pubblica dell’ASL3 Genovese con orari ampi di somministrazione, nelle sedi delle municipalità che ne hanno fatto specifica richiesta, in centri di prima accoglienza e comunità per anziani. Quest’anno anche AVIS e FIDAS collaborano con ASL3 somministrando le vaccinazioni in postazioni mobili in date e orari definiti al fine di aumentare la capillarità del servizio. Anche la Pubblica Assistenza “La Lanterna” di via Napoli offre il servizio di vaccinazione nei giorni 7 e 19 novembre dalle ore 14,00 alle ore 16,00. I cittadini a cui la vaccinazione è somministrata gratuitamente sono quelli considerati dal Ministero della Salute ed in particolare: i soggetti di età pari o superiore a 65 anni, i bambini di età superiore ai 6 mesi affetti da differenti tipologie di malattie; gli adulti affetti da patologie croniche, le donne che saranno nel secondo e terzo trimestre di gravidanza durante la stagione epidemica, gli individui ricoverati in strutture per lungodegenti, i medici e il personale sanitario, i soggetti con contatti famigliari ad alto rischio, i soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, il personale che per motivi occupazionali è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani. Si raccomanda alla popolazione di non affrettarsi ad effettuare il vaccino nei primi giorni, ma di utilizzare tutto l’arco di tempo a disposizione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here