Home Cronaca Cronaca Italia

AL VIA IL PROGETTO “SOLIDAR BUS” IN COLLABORAZIONE CON COMUNE, PROVINCIA E REGIONE

0
CONDIVIDI

al responsabile dell’iniziativa Stefano Rebora, il Vice presidente della Regione Costa, l’assessore Comunale Castellano e quello Provinciale Bobbio. Rebora ha esordito spiegando nei particolari l’iniziativa che di base differisce da quelle effettuate fino ad ora soprattutto per la donazione degli alimenti alla popolazione del Darfur e del Sudan: “Si tratta del progetto pi? completo di quelli che abbiamo fatto fino ad oggi e coinvolger? gli studenti e le scuole. Sar? diviso in tre parti. Nella prima andremo nelle scuole e due addetti “tipo insegnanti” spiegheranno cos’? la solidariet?. Si passer? poi alla seconda fase nella quale al posto di chiedere denaro per gli spettacoli che effettueremo, verranno accettate offerte in merci, in particolare generi alimentari. Nella terza parte, infine, l’autobus vero e proprio girer? per la citt? fermandosi in varie scuole e strade e si metter? in contatto, una volta alla settimana, con la missione nel Darfur o nel Sudan per far vedere i luoghi e le persone che riceveranno i benefici della missione”. L’assessore Castellano ? entusiasta del progetto: “il Comune collabora per far conoscere i progetti e i processi dell’iniziativa in una vera e propria divulgazione”. L’assessore provinciale Bobbio si dimostra raggiante per aver raggiunto l’obiettivo di collaborazione e sinergia tra Regione, Provincia e Comune: “Gli Enti Locali non devono dare interventi a spot, bens? promuovere questo tipo di eventi”. Conclude Rebora affermando: “Il momento importante non ? quello in cui si consegna il materiale o i viveri sul posto, bens? quando una persona si sposta, magari con tre chilogrammi di riso sotto il braccio da Prato, estremo limite cittadino di Genova, per arrivare alla Foce”.
Sito internet: www.creatividellanottemusicforpeace.org.
(nella foto Bartesaghi: il Solidar Bus parcheggiato in piazza De Ferrari davanti la sede della Regione Liguria).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here