AL VIA IL PROGETTO MIGRANTOUR, VIVERE LA CITTA’ COI MIGRANTI

0
CONDIVIDI
sibilla-migrantour

sibilla-migrantourmigrantour GENOVA. 27 GIU. Grazie al progetto europeo “Migrantour, intercultural urban routes” oggi è possibile scoprire il mondo sotto casa… Si tratta delle Passeggiate Interculturali, l’iniziativa che vi porterà in viaggio nel tempo e nello spazio per le vie delle nostre città con degli “esperti” di culture lontane: i nostri concittadini migranti. Per chi vuole è possibile approfondire l’esperienza abbinando alle passeggiate visite ai Musei cittadini che custodiscono le testimonianze di migrazioni e culture lontane che potranno essere lette da nuove prospettive.

Migrantour il progetto L’iniziativa delle passeggiate cittadine accompagnate dai migranti nasce come progetto pilota nel 2010 a Torino da un’idea di Viaggi Solidali, Tour Operator di turismo responsabile, e nel 2014 diventa format per un progetto europeo che Viaggi Solidali ha realizzato in collaborazione con Fondazione ACRA-CCS ed Oxfam Italia.

Le circa 10.000 persone che hanno già partecipato alle passeggiate torinesi in questi 5 anni testimoniano il successo dell’iniziativa ora sperimentabile anche a Genova, che vede i migranti come risorsa del territorio.

 

Migrantour Genova, coordinata dalla Fondazione ACRA-CCS in collaborazione con Viaggi Solidali, si è sviluppata col partenariato di Comune di Genova, Cooperativa Solidarietà e Lavoro, Castello D’Albertis Museo delle Culture del Mondo, Mu.MA, Centro Scuole e Nuove Culture, il collaborazione con l’associazione delle guide della Liguria, in partenariato con l’assessorato Legalità e Diritti del Comune e con il Patrocinio del Municipio Centro Est.

Sul tema delle migrazioni sono stati organizzati alcuni incontri formativi per gli accompagnatori interculturali Migrantour con il direttore del Mu.MA presso la mostra permanente MeM al Galata in cui sono stati fatti approfondimenti sulla storia dell’emigrazione italiana.

Nell’ambito del progetto, con la cooperativa Solidarietà e Lavoro, Migrantour ha siglato un accordo di collaborazione operativo per promuovere le passeggiate interculturali ad un prezzo d’ingresso promozionale. Migrantour Genova: La Città Vecchia racconttata dai nuovi cittadini Nelle strade della Città Vecchia i nuovi cittadini, accompagnatori interculturali originari dell’America Latina, Africa, Russia ed Europa dell’Est, svelano le tante culture che hanno contribuito a plasmare la complessità di Genova, passando attraverso le vite e le esperienze delle persone che oggi hanno scelto di abitarci.

L’itinerario si snoda da piazza Principe a Piazza don Gallo, passando per viadelcampo29rosso ed attraversando i simboli dell’accoglienza genovese del passato e del presente, quali la Commenda di Prè, leggendo e interpretando segni del passato e meticciati contemporanei, lasciando in ogni passeggiata la possibilità di ricreare la logica dell’incontro e della familiarità.

Al di là dell’itinerario prestabilito durante la passeggiata sarà possibile discutere con i negozianti, incontrare responsabili di associazioni come parlare di dialogo interreligioso con l’iman del centro islamico, sempre condotti dall’accompagnatore interculturale che nel mentre ci racconterà di sè, della sua migrazione.

A luglio il progetto Migrantour finirà ma da settembre il viaggio a km 0 comincia: a Genova, come in tutte le altre città coinvolte, ci saranno proposte specifiche per scuole e cittadini che vorranno scoprire il mondo sotto casa con Migrantour e nuove chiavi di lettura alla visione del mondo, ormai sempre più vicino a noi! Le proposte saranno il frutto di accordi specifici di collaborazione che la Cooperativa Viaggi Solidali, gestore dell’attività a fine progetto, sta siglando con le diverse realtà coinvolte quali ad esempio l’offerta combinata delle passeggiate interculturali in abbinamento a visite ai Musei con ingresso ridotto.

LASCIA UN COMMENTO