AL VIA AL PORTO ANTICO IL GEZMATAZ FESTIVAL

0
CONDIVIDI
Bearzatti

BearzattiPiazzaDelleFeste-porto-antiGENOVA. 21 LUG. In dodici edizioni Gezmataz Festival & Workshop ha portato sul palco del Porto Antico alcuni dei più grandi artisti jazz contemporanei: da Ornette Coleman a Stefano Bollani, da Pat Metheny a John Scofield.

L’edizione 2015 si presenta con cinque serate molto differenti, passando dalla tradizione all’innovazione, dagli ospiti celebri ai giovani emergenti.

A calcare per primo il palcoscenico è Francesco Bearzatti, pluripremiato sassofonista italiano. Dopo gli studi in clarinetto e il diploma al conservatorio di Udine, Bearzatti passa al sax e decide di perfezionarsi con George Coleman a New York, iniziando da lì la sua stellata carriera di collaborazioni con alcuni dei più grandi musicisti jazz contemporanei.

 

Dopo tante formazioni e partecipazioni da free-lance, con il suo Tinissima Quartet – accanto a Giovanni Falzone, Danilo Gallo e Zeno De Rossi – Bearzatti nel 2009 ha pubblicato il disco “Suite for Tina Modotti”, l’album jazz più recensito di quell’anno, mentre l’anno successivo, con il suo album solista “X (Suite for Malcolm)” viene premiato come “Miglior disco dell’anno” nel Top Jazz 2010 e come Miglior Album in Italia da JazzitAward.

Quest’anno, Bearzatti e il Tinissima 4et ripropongono uno dei loro progetti più interessanti ed originali “Monk’n Roll”, un sapiente assemblaggio dei più famosi brani rock (Led Zeppelin, Pink Floyd, Queen, Lou Reed) insieme con i temi del leggendario pianista Thelonious Monk.

Gezmataz Festival & Workshop continua per tutta la settimana passando dall’appuntamento ormai atteso con la sperimentazione della RareNoiseNight insieme con The New Standard Trio (23 luglio), alla star del contrabbasso Avishai Cohen (24 luglio), fino alle due serate legate al Gezmataz Workshop in corso e le esibizioni dei docenti (25 luglio), seguite da quelle degli allievi (26 luglio).

Sul Palco Millo ritorna la musica del cantautore genovese Mladen che accompagnato dalla band Le Ecoeliche ci porta nel suo mondo di musica intima, raffinata e introspettiva, caratterizzata da un particolare gusto folk.

Ad aprire il concerto, Chiara Lobina e Sabrina Napoleone per tanta musica a partire dalle ore 19:00.

LASCIA UN COMMENTO