Home Spettacolo Spettacolo Genova

AL LUCCA COMICS UN MANGA MADE IN SAMPIERDARENA

0
CONDIVIDI

page-44 GENOVA 29 OTT. Chiara Bracale, Chiaretta, fumettista di Samierdarena, porta a Lucca, la terza manifestazione mondiale del fumetto, la sua prima storia Manga che unisce la tecnica del fumetto del sol levante all’impostazione delle tavole e all’ambientazione occidentale
La storia di 4 ragazzi che si svilupperà in 3 albi, tra Genova e Sicilia chiamati a essere i 4 cavalieri dell’Apocalisse ma che rifiutano di distruggere il mondo
“Questa storia si ambienta in Sicilia ma quasi tutte le storie che compongono la saga si ambientano qui, a Genova, a volte persino nel mio quartiere, così periferico e dimenticato, che io vorrei raccontare carico di quell’affetto che ha sempre saputo darmi. Con le persone che mi fermano per strada per un saluto, perché ci conosciamo tutti qui, e gli spazi stretti e inquinati, un po’ abbandonati che a tratti raccontano ancora l’eleganza di un periodo lontano e perso”

“Vorrei che la prossima storia, dopo Apocalypse Rebels, parlasse di Genova, comunque. Abbiamo già alcune idee. La fortuna del poter raccontare storie è anche questa, restituire agli occhi di tutti la magia che io posso vedere tutti i giorni qui con un po’ di fantasia, per le strade che calco ogni giorno.”
Chiaretta vive a Sampierdarena, insegna all’Accademia Europea di Manga (scuola italiana dello stile giapponese tra le più accreditate e diffuse) e lavora tra la grafica e il fumetto.

Per la prima volta porta a Lucca un fumetto autoprodotto che rappresenta bene la sua filosofia del fumetto. Infatti l’autrice utilizza lo stile e il disegno Manga ma calato in una impostazione fumettistica occidentale (da sinistra a destra) e le cui ambientazioni si svolgono in luoghi occidentali al fine di potere sviluppare una storia parlando si una cultura e un territorio conosciuto dall’autore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here