Al Ferraris previste perquisizioni e metal detector

0
CONDIVIDI
Rafforzata la sicurezza allo Stadio Luigi Ferraris
Rafforzata la sicurezza allo Stadio Luigi Ferraris
Rafforzata la sicurezza allo Stadio Luigi Ferraris

GENOVA. 21 NOV. Dopo una riunione tecnica presiedute dal questore Vincenzo Montemagno a cui hanno preso parte tutte le parti interessate, sono state rafforzate le misure di sicurezza allo Stadio Luigi Ferraris in vista della partita di domani Genoa-Sassuolo prevista per le 15.

Il piano messo a punto dalla questura di Genova prevede metal detector e perquisizioni accurate, un numero di 360 steward e di 70 agenti uguale a quello in servizio per le partite più delicate, il ritorno dei poliziotti in divisa all’interno dello stadio e il controllo dell’impianto prima del match.

Il Genoa, la società che gestisce il servizio d’ordine, ha lanciato un appello a recarsi prima allo stadio per il rischio che si formino lunghe code.

 

I cancelli verranno aperti come sempre alle 12,30. Si tratta delle stesse decisioni impartite dal Ministero degli Interni per blindare tutti i campi di calcio di serie A e B d’Italia dopo l’innalzamento del livello di sicurezza in seguito agli attentati di Parigi.

LASCIA UN COMMENTO