Al 17enne Marco Mancini il Rovere d’Oro 2015

0
CONDIVIDI
Al 17enne foggiano Marco Mancini il Rovere d'Oro 2015
Al 17enne foggiano Marco Mancini il Rovere d'Oro 2015
Al 17enne foggiano Marco Mancini il Rovere d’Oro 2015

IMPERIA. 3 AGO. Marco Mancini, sassofonista 17enne di Foggia, ha vinto il Rovere d’Oro 2015, assegnato per la prima volta sul sagrato del Santuario di N. S. della Rovere.

Il vice Sindaco con delega alla Cultura Maria Giacinta Neglia, il Direttore Artistico Marcella Crudeli e il Presidente delle due sezioni della giuria Andrea Baggioli gli hanno conferito il primo premio del Concorso internazionale di esecuzione strumentale e vocale, proposto e organizzato dal 1986 a San Bartolomeo al Mare dall’Associazione Rovere d’Oro, in stretta collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

Durante la serata finale, Marco Mancini ha eseguito il “Concertino da camera” di Ibert, mentre il secondo classificato Gianluca Imperato, pianista palermitano 34enne, ha eseguito la “Ballata n. 2 S 213” di Liszt.

 

Durante la serata si sono esibiti anche altri premiati tra i “Giovani Talenti”: la violinista 18enne Zhanara Makhmutova (Kazakistan), il pianista 30enne Ulan Kulmametov, il duo (11 anni) Irene Gerano al violino e Silvia Canova al pianoforte, Nicola Dalla Valle fisarmonicista 17enne, Maddalena Lanfranco (10 anni) al flauto traverso.

“Voglio ringraziare tutti i partecipanti e tutti coloro che con il loro operato e il loro contributo hanno consentito la piena riuscita di questa edizione del Rovere d’Oro – ha dichiarato Maria Giacinta Neglia – e in particolare i genitori di questi ragazzi che fanno sacrifici enormi per consentirci di ascoltare queste meraviglie”.

LASCIA UN COMMENTO