Home Spettacolo Spettacolo Genova

Ai Giardini Luzzati lo show case di Frankie hi-nrg mc

0
CONDIVIDI
Ai Giardini Luzzati lo show case di Frankie hi-nrg mc

GENOVA. 19 GIU. Martedì 20 giugno, alle ore 21.30, a Genova, presso i Giardini Luzzati – Spazio Comune, l’Alleanza delle Cooperative Liguria presenta ad ingresso gratuito lo show case di Frankie hi-nrg mc e una serie di iniziative nel corso di una giornata che ha titolo “Potere alla parola! La buona accoglienza (Non è un film)” pensata per promuovere la Buona Accoglienza Migranti, nella Giornata Mondiale del Rifugiato.

L’artista, da tempo sostenitore di ACRA e di Emergency, appena rientrato da un viaggio umanitario in Senegal, incontrerà negli alloggi, nei laboratori di inserimento lavorativo e nelle scuole di italiano gli ospiti stranieri e il dialogo fra loro verrà registrato per la realizzazione di un video che resterà come memoria di questa importante giornata per Genova.

Frankie hi-nrg mc si proporrà in una performance di tipo “Live Showcase” nella quale, accompagnato da un DJ, ripropone i suoi grandi successi: “Quelli che benpensano”, “Fight da faida”, “Pedala” e molti altri.


Nel pomeriggio la visita dell’autore di “Quelli che benpensano” (fra i suoi brani più amati) negli alloggi, nei laboratori di inserimento lavorativo (cucina, sartoria, artigiano) e nelle scuole di italiano gli ospiti stranieri e il dialogo fra loro verrà registrato per la realizzazione di un video che resterà come memoria di questa importante giornata per Genova: alle ore 18.00 la proiezione del video reportage a cura di Pascal Bernhardt, che racconta delle pratiche di Buona Accoglienza ligure. Si prosegue, alle ore 19, con la musica di Escobar e Refugees con rapper genovesi e rifugiati, alle ore 21 la rottura del digiuno per il Ramadan.

Alle 21.30 lo show case di  Frankie hi-nrg mc, testimone d’eccezione per la sensibilizzazione delle pratiche della Buona Accoglienza cooperativa. “L’integrazione è la vera frontiera del progresso: quando le idee buone del villaggio e della città collaborano per vivere tutti meglio”, dichiara l’artista.

Con questa giornata si intende spostare il dibattito dalla strumentalizzazione del “accoglienza sì/accoglienza no” – il fulcro della campagna elettorale, a Genova come altrove – all’approfondimento di come l’accoglienza può essere curata al meglio per le persone che accogliamo e per la società che vogliamo costruire insieme. La specificità delle buone cooperative non è gestire l’emergenza profughi ma produrre valore aggiunto per la società con l’arrivo di persone straniere: una delle prime ricadute della migrazione e quindi dell’aumento demografico, come noto, è la crescita economica. Con iniziative come queste si intende contribuire alla conoscenza dei meccanismi di gestione di questo fenomeno tanto dibattuto quanto ignorato nelle sue dinamiche, caratteristiche e conseguenze sociali effettive.

La Alleanza delle Cooperative Liguri presenta questa giornata che vede il patrocinio del Comune di Genova, UNICEF, UNHCR, Giardini Luzzati – Spazio Comune e il sostegno delle cooperative sociali: Agorà, il Biscione, Ceis, il Ce.sto, Cooperarci, Coopsse, Co.ser.co, il Dono il Faggio, Jobel, laComunità, Progetto Città, il Melograno, Saba, Sentiero d’Arianna.

f.c.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here