Home Politica Politica Genova

Agroalimentare biologico, Regione punta su Val di Vara e Sarzana

0
CONDIVIDI
Biologici nel levante ligure: i consiglieri regionali del Carroccio Giovanni De Paoli e Stefania Pucciarelli

GENOVA. 29 OTT. Riunito oggi in Regione Liguria, su iniziativa dell’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai, il tavolo per il rilancio del biologico in Liguria, in particolare nelle aree della Val di Vara e Marinella di Sarzana, in provincia della Spezia. Al tavolo erano presenti, oltre all’assessore Mai e ai consiglieri regionali Stefania Pucciarelli e Giovanni De Paoli, il sindaco del Comune di Varese Ligure, i rappresentanti delle associazioni agricole, di Arsfood e Tenuta di Marinella.

”Abbiamo dato seguito – ha spiegato l’assessore Mai – all’impegno che ci eravamo presi questa estate, su sollecitazione della consigliera Pucciarelli, per affrontare una strategia di rilancio del settore biologico. Con i rappresentanti del territorio e delle associazioni agricole e dell’allevamento abbiamo oggi in particolare discusso del comparto lattiero-caseario”.

Tra le finalità del tavolo del biologico: l’individuazione, l’attivazione e il coordinamento di iniziative per il rilancio delle produzioni biologiche anche per meglio indirizzare le risorse finanziarie del Psr-Piano di sviluppo rurale 2014-2020 con il coinvolgimento di tutti i soggetti della filiera. Nel Comune di Varese Ligure e nell’Alta Val di Vara insiste la maggiore presenza di produttori a livello regionale: il 31% del totale della Liguria.


“Sicuramente il biologico può rappresentare un’opportunità per i nostri produttori del settore zootecnico sia dal punto di vista della redditività sia della compatibilità con l’ambiente – spiega l’assessore Mai – siamo consapevoli, comunque, dei vincoli che il biologico comporta e delle caratteristiche che devono avere gli allevamenti e in un territorio difficile come quello ligure non sempre si riescono a individuare. Compito della Regione è fornire tutti gli strumenti alle imprese e ai produttori che scelgano questa strada di poterla intraprendere nel miglior modo possibile”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here