Home Cronaca Cronaca Genova

AGOSTO, UN MESE DI LAVORO PER ANCI LIGURIA IN VISTA DELLO SPENDING REVIEW DI SETTEMBRE

0
CONDIVIDI

GENOVA. 10 AGO. Agosto in gran parte lavorativo per ANCI Liguria impegnata con gli effetti della spending review sui Comuni liguri.

Gli elementi critici sono tanti e ANCI sta organizzando una serie di incontri per essere accanto alle amministrazioni locali. Tra i temi più critici da gestire quello del riordino delle Province.

A settembre, infatti, la Liguria, attraverso il CAL (Consiglio autonomie locali), dovrà indicare la sua ipotesi di riordino e già si sono manifestate molte tensioni e incertezze su cui ANCI Liguria intende lavorare avviando una preventiva attività di ascolto dei territori. A tal fine sta preparando due incontri ad hoc in calendario per martedì 28 agosto.


Uno, al mattino, a San Lorenzo al Mare, per discutere il prospettato accorpamento delle province di Imperia e Savona, che al momento non trova il favore degli imperiesi. E un altro, nel pomeriggio, a Chiavari, dove il tema caldo è la possibilità che il Tigullio sia aggregato all’area metropolitana di Genova, invece che alla Provincia di La Spezia “La spending review ormai è legge, dobbiamo fare i conti con quello che ci propone, cercando le soluzioni possibili. E’ inutile piangerci addosso, ora dobbiamo affrontare questa nuova manovra che tocca ancora una volta i bilanci comunali” commenta Pierluigi Vinai, segretario di ANCI Liguria. E per cercare di alleviare l’impatto sui Comuni, ANCI sta negoziando con la Regione Liguria perché nel Patto di Stabilità 2012 si faccia carico degli obiettivi di finanza pubblica dei comuni.

In pratica ciò permetterebbe di liberare un certo ammontare di risorse, calcolabile in circa 100 milioni euro, che le amministrazioni potrebbero destinare a pagare i debiti accumulati nei confronti delle imprese e fare qualche investimento strutturale, dando un po’ di fiato all’economia locale. ANCI sta concertando con la Regione anche sul disegno di legge “Norme sul sistema delle Autonomie Locali” per riuscire a definire una legge regionale che affrontando la revisione del sistema delle autonomie locali colga nel migliore dei modi le istanze del territorio ligure. “Sono temi complessi, che creano anche malumori, ma possiamo uscirne con la negoziazione e un’ampia condivisione delle scelte. Per questo dobbiamo impegnarci tutti di più e lavorare nelle prossime settimane.

A settembre dobbiamo avere le idee chiare e la Regione deve poter varare il suo Patto di Stabilità per comunicarlo al Governo” aggiunge Vinai. “Nel contempo proseguiamo anche l’attività informativa sul territorio sugli altri aspetti della spending review. Tutta ANCI sta facendo un grande sforzo per essere accanto ai Comuni, con un grande lavoro che in tanti casi è di puro volontariato”. Infine, ANCI Liguria sta lavorando con la Corte dei Conti alla progettazione di una serie di attività formative su contabilità e finanza destinate a sindaci e dirigenti comunali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here