Home Politica Politica Genova

Africani arrestati, Rixi e Salvini: spacciavano droga in attesa di pagarci le pensioni

35
CONDIVIDI
Salvini e Rixi a Genova

GENOVA. “Non ci sono mezze misure, non ci sono giri di parole. Questo schifo deve sparire dalla nostra città. Il Centro storico non appartiene ai criminali, ma ai cittadini onesti. Grazie ai 200 Carabinieri che hanno preso parte a questa operazione. Ora un Paese serio rispedirebbe questi delinquenti a casa loro, con un biglietto di sola andata! Stop invasione”.

Lo ha dichiarato oggi il segretario della Lega Nord Liguria, Edoardo Rixi, in merito alla brillante operazione dell’Arma che ha sgominato una vasta organizzazione di senegalesi (74 indagati, 39 arrestati) che importavano droga dall’Africa e controllavano lo spaccio nei vicoli di Genova.

“Ventinove arrestati per droga a Genova, in prevalenza senegalesi. Spacciavano, in attesa di pagarci le pensioni” ha aggiunto il leader del Carroccio Matteo Salvini.


 

35 COMMENTI

    • Quindi con un’UNICA operazione si dovevano eliminare TUTTI gli spacciatori esistenti nel centro storico? Con chi, con Superman e Jeeg Robot d’Acciaio?? Ne abbiamo una marea in tutta la città…..E pensare che PD e 5STELLE hanno provato INSIEME ad abolire il reato di immigrazione clandestina….

  1. un Paese serio li manderebbe a casa loro,ma purtroppo il mio intuito mi dice che presto saranno scarcerati ,e andranno a fare quello che sempre hanno fatto in periferia,visto che ce ne sono già tanti…..

  2. Paolo Bozzi: Inutile fare disinformazione. Dal testo dell’articolo si evince che i fornitori fossero gli stessi senegalesi che importavano la droga dall’Africa. Pertanto, non risultano migranti poverini “costretti ” a spacciare e “sfruttati” dalla malavita organizzata italiana come vorrebbe fare intendere lei e la sinistra buonista. Hanno ragione Rixi e Salvini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here