ADESCAMENTO MINORI. NUOVI GUAI PER LA GUARDIA GIURATA

0
CONDIVIDI
tribunale-Genova adescamento

tribunale-Genova adescamentoGENOVA. 18 GIU. Nuova custodia cautelare in carcere per la guardia giurata di 53 anni arrestata a dicembre a Massa Carrara con l’accusa di adescamento di minori tramite internet e di violenza sessuale nei confronti di una ragazzina di 13 anni.

Ad emetterla è il Gip del tribunale di Genova Bossi. Ora l’accusa si è aggravata e il reato contestato è violenza sessuale aggrava dall’abuso su persona in condizioni di inferiorità.

L’uomo si trova detenuto nel carcere di Busto Arsizio, in isolamento.

 

Da quanto è emerso nel corso delle indagini, la minore con cui avrebbe avuto un rapporto sessuale completo era una ragazzina con problemi psichici. L’uomo, l’aveva adescata su Facebook e l’aveva incontrata dopo che la bambina era scappata da una struttura dove era ricoverata.

A far scattare le indagini era stata una denuncia della madre della ragazzina che si era insospettita da alcuni atteggiamenti della figlia.

Dalle indagini sarebbe anche emerso che la guardia giurata avrebbe fatto alcuni regali alla giovane, fra cui un telefonino ed alcune ricariche telefoniche.

LASCIA UN COMMENTO