Ad Albissola Marina il progetto Pani di T3rra

0
CONDIVIDI
Tre degli artisti presenti al simposio
Tre degli artisti presenti al simposio
Tre degli artisti presenti al simposio

SAVONA. 12 SETT. Questa mattina ( il via alle ore 11) ad Albissola Marina il famoso MuDA (Museo diffuso di Albissola) ospita nella sala delle esposizioni, in via dell’oratorio, “Pani di t3rra. Energie per la vita”.

“ Si tratta- dice Claudio Porchia, giornalista ed esperto d’arte- di una occasione imperdibile per gli appassionati d’arte. Si potranno in una sola volta incontrare artisti ed esperti di sei diverse nazioni, chiamati dal Centro Culturale Paraxo ad intervenire sulle tematiche principali che stanno caratterizzando l’ Expo 2015”.

Interverranno Giorgio Bonomi, critico d’arte e direttore della rivista Titolo; Riccardo Parigi, comunicatore ambientale; Claudio Porchia, giornalista; Luca Bochicchio, curatore e responsabile del progetto MuDA; Remo Ferretti, viaggiatore. Moderatrice della tavola rotonda sarà Nicoletta Negro, vice sindaco ed assessore del Comune di Albissola. Saranno presenti gli artisti del simposio internazionale Silvia Celeste Calcagno, Jesus Castanon Lochè ed Elysia Athanatos. Al simposio internazionale hanno aderito anche Marian Heyerdhal, Ana Cecilia Hillar, Ole Lislerud e Manuz.

 

Il prossimo appuntamento organizzato dal CCP, in collaborazione con l’ Ara Village di Alassio, si svolgerà il 19 settembre ad Alassio (in Biblioteca). Si tratta della tavola rotonda: “Parole in tavola” (inizio ore 16), mentre proseguono ogni sabato e domenica le visite guidate a Terzorio, nella Casa Museo del grande fotografo tedesco Tomas Friedmann. “ Il nostro centro – ci ha spiegato Alessandra Pischedda, una delle curatrici- si propone di promuovere incontri con personaggi del mondo dell’arte, organizzare corsi e stage. Ha soprattutto lo scopo di stimolare la curiosità di tutti coloro che vorranno visitarlo e di offrire un ambiente ideale alla riflessione ed all’ispirazione per gli artisti ospiti negli ateliers”. Il progetto “T3rra” è stato ideato proprio in occasione dell’Expo di Milano. “ Le nostre iniziative- conclude la Pischedda- hanno lo scopo di creare un luogo di aggregazione e di incontro per gli alassini e per tutto il comprensorio. Per questo oltre ad ospitare artisti e mostre organizziamo stage e brevi corsi che siano di stimolo per residenti e turisti. Durante l’estate realizziamo progetti ed ospitiamo iniziative di vario genere: da eventi d’arte, a visite naturalistiche, da incontri con personaggi dell’arte e della cultura a concerti e balletti”. Una serie di proposte interessanti dunque e rivolte non solo agli appassionati dell’arte: “Per quasi vent’anni – ci ha spiegato il noto gallerista ed editor genovese Armando D’Amaro– iniziative analoghe vennero realizzate a Boissano presso il centro Jeanneret, che fu meta di studiosi, artisti e galleristi di tutto il mondo. Vi collaborarono e lavorarono alcuni fra i più grandi artisti contemporanei: ricordo memorabili mostre su Picasso, Mirò, Giacometti, Fontana, Warhol e Pistoletto. Sono certo che anche all’Ara Village di Alassio, con la collaborazione del Centro Culturale Paraxo, grazie all’entusiasmo ed alla capacità creativa di Renza Sciutto ed all’impegno organizzativo e promozionale di Alessandra ed Antonello Pischedda, si svilupperanno tutti gli elementi e gli ingredienti necessari affinché si realizzi un ambiente altrettanto creativo, stimolante e vivace di quello che fu il mitico centro artistico di Boissano, che ospitò anche il grande Andy Warhol”. Per avere maggiori informazioni sul progetto “T3rra” è possibile telefonare direttamente alla referente al numero 347 5499044.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO