Ad Albenga successo degli Italiani di Ritmica

1
CONDIVIDI
Un momento della  sfilata d apertura dei giochi
Un momento della sfilata d apertura dei giochi

SAVONA. 7 GIUG. La Città delle Torri è stata per undici giorni la capitale nazionale della Ginnastica Ritmica. Si è infatti svolto ad Albenga il Campionato nazionale per la Uisp di Ginnastica Ritmica: si è trattato di un grande evento che ha avuto un successo che resterà nella memoria di tutti.

Un altro importante tassello della città per onorare il titolo ottenuto recentemente da Albenga di “Città Europea dello Sport 2016”. Centinaia di atlete si sono battute nelle finalissime per conquistare podio e medaglie e la città che ha vissuto 11 giorni indimenticabili.

Grande soddisfazione da parte dell’ amministrazione comunale ingauna guidata dal sindaco Giorgio Cangiano. Felice e soddisfatto del risultato anche il vice sindaco Riccardo Tomatis: “ E’ stato un evento – ci ha detto Tomatis- che ho fortemente voluto, portato avanti e difeso. Sono stati 11 giorni entusiasmanti, 11 giorni di sport sano durante i quali migliaia di atlete, genitori ed allenatori, hanno potuto conoscere la nostra città ed apprezzarne non solo le bellezze artistiche ed architettoniche, ma anche l’ospitalità e la disponibilità di tutti coloro che, a vario titolo, sono stati coinvolti nell’evento. Un grazie, anzi un forte abbraccio va alla Ginnastica ligure, “esempio di grande famiglia “, senza la quale non si sarebbe potuta organizzare la manifestazione, alla UISP, all’ ufficio sport per l’enorme lavoro svolto ed all’ufficio tecnico per la disponibilità dimostrata. Albenga deve prendere coscienza delle proprie potenzialità organizzative. Un evento come questo, forse uno dei più grandi in termini di presenze mai ospitato, ottenuto nell’anno in cui la nostra città ha ricevuto il titolo di città europea dello sport, anche grazie all’esperienza maturata lo scorso anno con il Giro ciclistico d’Italia, ha avuto una valenza anche comprensoriale e di questo sono estremamente soddisfatto perché ritengo che questa sia la strada che dobbiamo continuare a percorrere”.

 

Mentre non sono stati resi ancora i dati ufficiali delle presenze turistiche e dell’ indotto che questo importante evento sportivo ha portato nella “Città delle Torri”, ma c’è chi parla di una cifra che supererebbe le venticinquemila presenze.
PAOLO ALMANZI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO