Ad Albenga proposte culturali e gastronomiche

0
CONDIVIDI

L'asparago violetto di Albenga
L’asparago violetto di Albenga
SAVONA. 23 MAG. Due interessanti eventi che cercano di mettere in evidenza le eccellenze culturali e gastronomiche del territorio ingauno sono in programma nella “Città delle Torri”. Si tratta di un nuovo spazio laboratoriale e di una serie di eventi che celebrano il mese dell’ Asparago Violetto.

Domani (alle ore 17 e 30) si svolgerà l’inaugurazione della “Cucina Culturale Piccinini”, un nuovo spazio artistico e creativo ricavato nei suggestivi locali dell’ex convento di San Francesco.

L’attività culturale inizierà lo stesso giorno e alla stessa ora col primo incontro della rassegna “Libri e Farinata”, una serie di presentazioni di libri che verrà inaugurata dallo scrittore cerialese Maurizio Pupi Bracali col suo decimo romanzo giallo ambientato sulla Riviera di Ponente con protagonista l’ispettore Calcagno ormai consolidato marchio di fabbrica dell’autore. L’attore e regista Mario Mesiano intervisterà Bracali e leggerà alcune pagine del libro mentre la “Cucina Culturale Piccinini” offrirà gentilmente a tutti i presenti l’ottima farinata della casa preparata come da ricetta di antica tradizione ligure. L’appuntamento, per chi desidera intervenire a ingresso e degustazione liberi, è in Via Genova, 70.
La “Cucina Culturale Piccinini”, nata da un’idea di Paola Piccinini, si prefigge di dare spazio e possibilità di espressione alle diverse realtà culturali e artistiche della nostra zona unitamente alla riscoperta delle eccellenze gastronomiche del nostro territorio.

 

L’altra iniziativa è stata attivata da diversi giorni da Slow Food Albenga-Finale-Alassio, col patrocinio del comune di Albenga. Si tratta de: “ Maggio, il mese dell’ asparago violetto di Albenga”.

“ La nostra proposta- dicono gli organizzatori- giunta alla settima edizione ha l’intento di valorizzare l’asparago violetto una delle eccellenze del nostro territorio, presidio Slow Food. Protagonisti sono I cuochi che, a nostro parere, hanno un ruolo fondamentale nella salvaguardia della diversità biologica e culturale del nostro cibo essendo i migliori interpreti dei loro territori di cui possono valorizzare i prodotti locali con sapienza e creatività”.

L’iniziativa consiste nel coinvolgere i ristoranti nel periodo dal 10 maggio al10 Giugno, che coincide con la maggior produzione di asparago violetto di Albenga. La condizione base per partecipare all’evento è l’acquisto della materia prima presso i produttori appartenenti al Presidio Slow Food le aziende agricole Montano di Parodi Marialuisa (Ceriale), Lanzalaco (Leca d’Albenga), Pietro Sardo (Lusignano) e Albenga in Tavola di Marco Ferrero. Per conoscere invece i Ristoranti aderenti alla manifestazione è possibile consultare la pagina dedicata all’evento su Facebook “Maggio: il mese dell’asparago violetto”, dove vengono riportati anche i menù e i singoli piatti proposti.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO