AD ALBENGA LE MATTINATE FAI PER LA SCUOLA

0
CONDIVIDI

Un momento della presentazione del progetto
Un momento della presentazione del progetto
SAVONA. 11 NOV. Si svolgeranno dal 16 al 20 novembre le tradizionali Mattinate Fai per le scuole, che grazie ad un protocollo di intesa fra il Comune di Albenga e la Sovrintendenza, potranno visitare l’ importante scavo aperto all’interno del complesso monumentale di San Calocero. A coordinare le visite guidate degli studenti ingauni all’interno dell’ area archeologica sarà il dottor Piero Dell’ Amico. Vi parteciperanno tutte le scuole del Comprensivo 1, guidato dal Direttore didattico Riccardo Badino. In particolare ad usufruire della interessante visita saranno le classi terze, quarte e quinte delle elementari e le prime medie.
Le visite sono state rese possibili grazie alla disponibilità e gentilezza del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Direzione Generale Archeologia del
Sovrintendente Vincenzo Tinè, della dottoressa Marta Conventi dei beni culturali e del dottor Dell’ Amico, della sovrintendenza.
Alla fine della quattro giorni di visite i ragazzi che svolgeranno il ruolo di ciceroni, spiegando ai compagni la storia e gli interessanti reperti presenti nel sito, riceveranno un attestato del Fai.
Le classi terze e quarte delle scuole primarie di via degli Orti, Carenda e Vadino visiteranno per prime il complesso monumentale ed archeologico lunedì 16. Questi gli altri appuntamenti. Il 17 ci saranno le classi di Campochiesa ed una parte di alunni di via degli Orti. Il 18 quelli di Bastia e di via degli Orti. Giovedì 19 le prime medie ( sezioni A,B e C), mentre venerdì ci saranno le prime medie ( sezioni D E ed F).
Vivo interesse per l’iniziativa ha manifestato il vicesindaco Riccardo Tomatis:“Conoscere la storia della propria città – ha detto Tomatis- e le bellezze archeologiche, non attraverso i libri di storia, ma direttamente dove la storia è stata scritta, è non solo un fattore formativo importante, ma rappresenta anche un’esperienza che potrebbe spingere alcuni degli alunni ad “innamorarsi” dell’archeologia, ad approfondire la lettura e ad interrogarsi sulla storia del comprensorio, ed accrescere un bagaglio culturale vivendo un’esperienza piacevole e divertente. Chissà che i Ciceroni per un giorno non siano le future Guide di domani”.
Alcuni alunni dunque faranno da guide ai propri compagni: “ Alle visite– spiega Marilena Boragno, referente del progetto- parteciperanno le classi del Comprensivo 1 in particolare le terze quarte e quinte elementari e la prima classe della scuola Media di Via degli Orti. In questi giorni stiamo formando gli alunni che durante le visite guidate svolgeranno la funzione di Ciceroni per la classe e illustreranno le caratteristiche del sito archeologico. Al termine il Fai li premierà con un Attestato di partecipazione”.
Per chi volesse maggiori informazioni, o per alunni e classi di altre scuole che fossero interessate alla visita, è possibile contattare la referente professoressa Marilena Boragno scrivendo una e mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected]
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO