AD ALBENGA CONCERTI IN RICORDO DI COSTA E BIANCO

0
CONDIVIDI
Il Grand'Organo Serassi nella Cattedrale di Albenga

 

Il Grand'Organo Serassi nella Cattedrale di Albenga
Il Grand’Organo Serassi nella Cattedrale di Albenga

SAVONA. 25 AGOS. Mercoledì 2 settembre, nella cattedrale di San Michele Arcangelo (alle ore 21) si terrà un Concerto per Soprano ed Organo dal titolo: “ Il Serassi suona per Luigi”. Si tratta di una occasione voluta dagli amici per ricordare Luigi Costa che, a soli 53 anni, lo scorso anno, è stato stroncato da un infarto fulminante. Tutta la Piana ingauna era rimasta sgomenta per la perdita di un personaggio di primo piano nella vita del comprensorio albenganese. Costa era infatti molto noto nella città delle Torri non solo per il suo impegno lavorativo (aveva infatti una ditta di impiantistica), ma anche per il suo grande impegno nel mondo del volontariato e per l’appartenenza ad una delle più antiche ed illustri famiglie albenganesi.                                                                                             Dirigente della Croce Bianca, di associazioni di servizio alla persona e scautistiche albenganesi, presidente del Rotary Club, impegnato nell’ OFTAL, nel Masci, nella Protezione Civile ed in numerosi gruppi e movimenti di sostegno alla persona.                                                                             Luigi Costa era dirigente dell’azienda informatica EA Sistemi di Albenga, specializzata nell’installazione di sistemi elettrici ed elettronici e della sicurezza, azienda che lui stesso aveva fondato nel 2001.           Il concerto presenterà musiche di Monteverdi, Frescobaldi, Bach, Mozart e Dubois. A cantare sarà la soprano Iris Anna Deckert, all’organo siederà il maestro Markus Utz.

Sempre nella Cattedrale di San Michele Arcangelo nei giorni scorsi è stata celebrata anche la messa-concerto in ricordo del compianto maestro Claudio Bianco in occasione del decimo anniversario della sua dipartita. Bianco molto amato e stimato per essere stato prima insegnante elementare, poi formatore didattico e responsabile dell’ IRRSAE Liguria.                                                             Giovanissimo era stato staffetta partigiana nelle Langhe, agli ordini del mitico comandante Mauri. Nel 1965 pubblicò il suo più celebre volume: “La resistenza continua”.                                          Amante della musica il Maestro Bianco era stato per decenni l’ organista titolare ed ufficiale della Diocesi di Albenga. A suonare l’organo Serassi, in ricordo di Bianco, è stato il Maestro Massimiliano Guido. Attualmente è proprio lui ora l’ organista titolare dello storico Grand’ Organo Serassi che mercoledì 2 settembre sarà possibile riascoltare in tutta la sua magnificenza.

 

CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO