Ad Albenga chiude la collettiva di Palazzo Oddo “Essere Solidali”

0
CONDIVIDI

Essere solidali chiude  domani
Essere solidali chiude domani
SAVONA. 29 DIC. Domani chiuderà a Palazzo Oddo la bella collettiva “Essere solidali, ovvero quando
l’arte diventa sostegno”. Per ora sono state vendute solo una dozzina di opere, ma anche dopo la sua chiusura sarà possibile acquistarle sul sito Internet appositamente creato dagli Amici nell’Arte.
“Le opere – spiega la presidente del sodalizio Carmen Spigno- resteranno ancora visibili ed acquistabili mediante contatti diretti dal sito tematico Esseri Solidali all’indirizzo http://www.esserisolidali.altervista.org”.

La mostra delle 84 opere donate dai 64 generosi artisti ha ottenenuto un notevole successo di pubblico ed ha suscitato anche l’attenzione della critica. Nella collettiva sono in mostra le produzioni degli artisti del Ponente ligure che hanno deciso di venire incontro alle esigenze degli “Amici nell’Arte”. Mossi dal desiderio di sostegno ed aiuto per contribuire ad alleviare il grave problema in cui l’Associazione si trova coinvolta, del tutto ingiustamente.

Questo l’ elenco degli artisti che hanno aderito all’ iniziativa: W. Accigliaro, M. Aicardi, A. Barreda, L. Bertorelli, B. Berzsenyi, R. Bonfanti, E. Boschieri, C. Botto, F. Briatore, L. Canepa, L. Carabba, R. Carrara, P. Cau, S. Cavalleri, A. Corti, G. Crescini, M. Dabbene, G. De Carlo, L. Dellavalle, T. Di Mora, S. Di Palma, B. Dobelli, P. Dolzan, B. Estrada, F. Fantini, H. Krautkrämer, E. Lertora, I. Lesma, E. Liuzzo, Domen Lo, C. Mantisi, M. Marchiano, R. Maron, R. Mascheretti, C. Massa, M. Moncada, C. Neacsu, D. Ordoñez, B. Paiz, V. Patrone, F. Pellicanò, L. Peluffo, F. Perini, G. Pisanello, C. Pisano, G. Proietto, P. Racchi, V. Rodriguez, L. Rosso, S. Rosso, B. Rowley, R. Sciutto, U. Schettini, G. Sinesi, D. Soccol, C. Spigno, M. Tardon, L. Tinazzi, E. Traverso, G. Tumbarello, G. Turrin, G. Usai, D. Villa e W. Zelmer.

 

A curare la collettiva è stata la Commissione Artistica del Circolo “Amici nell’Arte”, con la collaborazione del gallerista Pierluigi Luise. La mostra è nata con obiettivo di aiutare Carmen Spigno, presidente dell’associazione culturale no profit, per sostenere le spese legali per un processo che la vede imputata a causa di un incidente avvenuto nel 2011 nel castello Costa-Del Carretto di Garlenda. Intanto è già in fase di elaborazione un’altra iniziativa solidale per il 2016.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO