Acustico Medio Levante in concerto sul Monte Fasce

0
CONDIVIDI
Trattoria del Liberale
Trattoria del Liberale
Trattoria del Liberale

GENOVA 18 AGO. “Cesare perduto nella pioggia”. Un viaggio di musica, parole e immagini attraverso la vita di Cesare Pavese che il gruppo genovese Acustico Medio Levante porterà in scena Venerdì 21 Agosto ore 21.30, ingresso con cena su prenotazione, presso l’Antica Trattoria del Liberale, via Monte Fasce 91 Genova.

 

Locandina 1
Locandina 2
Locandina 2
Locandina 1

Il concerto si terrà nel pratone antistante il locale con ingresso libero anche per tutti coloro che non presenzieranno alla cena.

 

Per informazioni e
prenotazioni:
Trattoria del Liberale
Tel. 010395248
Cell. 3463108798
Indicazioni stradali

 


 

Menu.

Antipasti a scelta:
Soufflé di formaggio, con noci e miele
Petto di pollo in carpione, con insalata russa

Primi a scelta:
Ravioli al brasato
Risotto, con crema di robiola e ristretto, alla Bonaria, dell’Oltrepò pavese

Secondi a scelta :
Brasato al vino rosso
Flan di melazane, con crema alla robiola

Dessert a scelta:
Bune delle langhe
Torta al cioccolato e nocciole

1/4 di Boranarda
1/2 di acqua
Caffè.
25€ Cena e Concerto


Trattoria del Liberale, storia.

I facchini del porto, venivano dal centro più antico e profondo della città. I Caravana, forse a distinguere la loro diversità (superiorità), ricorrevano a termini spesso più ricercati e di provenienza colta. Alla voce liberale, dal latino Liberalis, si legge: “generoso, magnanimo, di atteggiamento nobile, aperto nei confronti delle persone”.

Giardino Trattoria il Liberale
Giardino Trattoria il Liberale

Questa l’origine e il senso del soprannome Liberale, di Giacomo Vallebona, provenienza la sua, ben più antica, di qualsiasi riferimento, alla storia politica, a lui contemporanea. Dal porto al monte Fasce, un uomo temprato, forte, viene stregato dalla quiete del monte, quando sale lassù, il suo animo è in pace. Dal suo giardino, vede tutta la città dall’alto, il suo amato porto, Giacomo si convince, di cambiare vita, deciderà, con la sua famiglia, di dare ristoro ai tanti, che salgono fin lassù.

E’ il 1891, inizia la storia  della trattoria, del Liberale, si succedono quattro generazioni, tra gli eventi della storia, sopra tutti, le due guerre. Il Liberale, è sempre aperto, anche quando, durante la seconda guerra mondiale, gli unici clienti, erano un gruppo di soldati tedeschi e di notte, qualche partigiano. Ai giorni nostri, il “Liberale” si rinnova ancora, ma il gusto di salire fin lassù, è rimasto lo stesso. Oggi, come e più di  allora, si và lassù  in cerca  di un po’ di fresco d’estate, di pace, di panorami incantevoli, di cibo genuino, che aiuta a dimenticare lo stress quotidiano, di una corsa, ormai diventata  continua, che non sempre ha un senso…

Il vecchio edificio
Il vecchio edificio

 

LASCIA UN COMMENTO