Home Hi-Tech Hi-Tech Genova

Acquisti veloci, ora c’è Amazon Pay “portafoglio digitale”

0
CONDIVIDI
Amazon Pay, acquisti veloci ora c’è “portafoglio digitale”

GENOVA.19 APR. Amazon Pay, è un nuovo “portafoglio digitale”, del colosso dell’e-commerce fondato da Jeff Bezos, fondatore e proprietario Amazon.com.  La società estende il suo raggio d’azione trasformando la piattaforma per il commercio elettronico a intermediario per il pagamento di servizi offerti da terzi. Si possono stipulare e pagare dalle polizze assicurative ai biglietti aerei, questo criterio sta entrando in Italia, Francia e Spagna ed è in concorrenza diretta con player del calibro di PayPal, nato come aiuto e supporto (spin off) da Ebay e quotato al Nasdaq.

Amazon ha ufficializzato la collaborazione ( partnership) con grandi piattaforme di commercio elettronico, così proporranno “Amazon Pay” tra le modalità di pagamento: tra queste c’è BigCommerce, Magento, Shopify e Prestashop. «Con due clic ‒ sottolinea Giulio Montemagno, general manager di Amazon Pay in Europa ‒ è possibile acquistare una quantità illimitata di prodotti e servizi rimanendo su Amazon e avendo precedentemente attivato un conto Amazon Pay solo con il nome dell’utente e una password.» Grazie a quest’innovazione l’account di Amazon diventa un “portafoglio digitale”, consentendo agli utenti di risparmiare sui tempi di acquisto ed eliminando il bisogno di ricordare tutte le password, si legge in una nota della società.

«Con l’aumentare dei clienti che effettuano i propri acquisti online, con dispositivi mobili, crescono le loro aspettative in termini di velocità, comodità e sicurezza nel pagamento di prodotti e servizi. ‒ Conclude Montemagno. ‒ Amazon Pay semplifica la finalizzazione del processo d’acquisto per chi fa shopping online e si permette ai venditori di raggiungere i milioni di clienti Amazon nel mondo.» Le transazioni nel mondo, effettuate con Amazon Pay per fare acquisti, sono circa il 32% e sono realizzate da un dispositivo mobile; i clienti che hanno utilizzato Amazon Pay sono circa 33 milioni. Tra i partners ad aderire al progetto nel nostro paese, ci sono la compagnia aerea Vueling e la compagnia assicurativa Europ Assistance Italia.


Nello specifico, ogni transazione, sulle piattaforme terze di commercio elettronico genererà per Amazon un margine di intermediazione che varia tra l’1,8% e il 3,4% rispetto al valore del pagamento, più un “fisso” di 35 centesimi di euro. ABov.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here