Acquario e Porto Antico sotto la lente di Tursi

1
CONDIVIDI
Acquario e Porto Antico oggi sono passati sottol'esame della commissione consiliare di Tursi
Acquario e Porto Antico oggi sono passati sottol'esame della commissione consiliare di Tursi
Acquario e Porto Antico oggi sono passati sotto l’esame della commissione consiliare di Tursi

GENOVA. 25 GEN. Il sistema Porto Antico-Acquario di Genova ha avuto un picco di presenze nel 2014, poi c’è stato un calo dovuto alla crisi, ai disastri ambientali, all’Expo, con cui non c’è stata la sperata sinergia. Negli ultimi mesi, dopo la chiusura di Expo, gli accessi sono nuovamente in aumento, anche nella stagione meno favorevole.

Le due strutture del fulcro turistico genovese oggi sono state al centro della commissione consiliare a Tursi, che ha discusso anche dei problemi dell’area davanti a piazza Caricamento.

Tra i vari problemi sollevati dagli auditi Dello Strologo e Costa, e dai commissari consiliari, ci sono stati quelli illustrati da Guido Grillo e Stefano Balleari (Pdl), Alessio Piana (Lega Nord), Claudio Villa (Pd), Clizia Nicolella (Lista Doria), Paolo Putti (M5s), Enrico Musso (Lista Musso), che hanno avuto particolare rilievo nella discussione: l’apertura a levante con la Fiera e a ponente con Ponte Parodi; il collegamento e l’interazione con il centro storico; l’abusivismo commerciale, le questioni di ordine pubblico, la manutenzione dell’area; lo svuotamento della Galleria Atlantide, quella sotto l’Acquario, in cui rimangono solo due negozi; la preoccupazione per il calo delle presenze all’Acquario, il sovradimensionamento della dirigenza della società Porto Antico.

 

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO