Home Cronaca Cronaca Genova

Abbattimento cinghiale, denuncia AIDAA: “Mai assassino di animali”

22
CONDIVIDI
Abbattimento cinghiale, denuncia AIDAA: “Mai assassino di animali”

GENOVA. 21 MAG. Il presidente dell’ associazione animalista, AIDAA, Lorenzo Croce, non usa certo mezzi termini per annunciare la denuncia contro l’assessore alla caccia della Regione Liguria Stefano Mai che ha dato l’ordine di abbattere a fucilate un cinghiale che si trovava in un parco di via Zara in Albaro.

“Adesso basta giocare al piccolo cacciatore in centro città. I cinghiali vanno sedati e ricondotti in aree protette – dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA – domani mattina denuncio l’assessore alla caccia della Regione Liguria Stefano Mai in quanto questo vero e proprio sadico assassino di animali la deve smettere di dare ordine di sparare ogni volta che un cinghiale si muove. Se vuole i voti dei suoi amici assassini cacciatori e bracconieri lo dica chiaramente, ma una bella denuncia per il reato di abuso di potere, insieme al maltrattamento di animali e per istigazione all’uccisione di animali fuori periodo di caccia se la becca”.

“Vada a difendersi in tribunale questo sadico assassino di animali che – conclude Croce –  dovrebbe stare in manicomio e non certo in una giunta regionale”.

22 COMMENTI

  1. “I cinghiali vanno sedati e ricondotti in aree protette” – dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA. Certo i cinghiali vanno portati nelle aree protette … ma bisognerebbe farglieli rimanere però !!!!
    E i giardini pubblici di una città non sono “aree protette per gli umani” ? E allora posso pretendere di andare in giro nelle mie “aree protette” senza fare incontri con questi animali o chiedo troppo ?

  2. Signor presidente Lorenzo Croce invece di stare davanti alla tastiera a scrivere cavolate perché non alzi il culo e vai ha prendere i cinghiali che ci sono ingiro per la città e li porti nelle arie protette e poi rimani li a controllare che non si muovano.
    I bambini e gli anziani hanno diritto di stare al parco senza rischiare di essere aggrediti dai cinghiali che vanno ingiro per la città come se fossero sul monte begua.

  3. al presidente viene piu facile fare denunce xchè tanto non gli costano niente ma non spiega o non fa nulla x eliminare il problema vorrei che si trovassero loro o i loro figli un cinghiale in giardino e sotto casa x vederli all’opera

  4. Anche a me spiace e si poteva evitare coni proiettili saporiferi che costano una inezia. Ma perchè questi amanti degli animali AIDAA IN TESTA NON SI LAMENTANO MAI DI COME MACELLANO GLI ISLAMICI , I BOVINI IN iTALIA?? Sanno cosa vuol dire tramortire un bovino e torturarlo????????????

  5. Oltre il pensiero di Anna rotundo che condivido in pieno,aggiungo perché non raccogli la cacca dei cani sparsi x la città oppure organizza corsi di educazioni x chi vuole detenere animali affinché il proprio piacere non diventi il disagio altrui.

  6. Bravissimo,Anto….ma sai io credo che oggi essere animalista. Sia un fatto di moda,guarda cosa si è inventato Berlusconi , chi ama veramente gli animali non li usa x il proprio piacere questo si chiama egoismo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here