Abbandono dei fusti di vernice, scoperti e denunciati i colpevoli

0
CONDIVIDI
Fusti di vernice abbandonati
Fusti di vernice abbandonati
Fusti di vernice abbandonati

GENOVA. 4 LUG. Le indagini sulla provenienza degli oltre 400 fusti di vernice abbandonati in tre diverse zone di Bolzaneto si sono concluse con la denuncia di tre persone.

La polizia Municipale ha analizzato un filmato, ripreso da una telecamera fissa su un altro sito, dove era stato abbandonato altro materiale con modalità simili, e anche risalendo alla origine delle vernici, il cui produttore ha saputo indicare l’acquirente, un commerciante genovese che le aveva immagazinate in un locale preso in affitto.

Travolto dalla crisi il commerciante ha dichiarato fallimento e ha sospeso il pagamento del canone di affitto del magazzino, abbandonandolo con i fusti di vernice all’interno.

 

Il proprietario del magazzino, desideroso di liberare il locale per poterlo nuovamente dare in affitto, apparentemente in buona fede, ha quindi incaricato un altra persona di smaltire i fusti ma questo, anzichè provvedere allo smaltimento secondo le norme di sicurezza, ha a sua volta “subappaltato” lo smaltimento a due stranieri che, dopo aver caricato i fusti sul loro autocarro, li hanno poi abbandonati in alcune vie del quartiere di Bolzaneto.

Giovedì mattina, dalle 07,30 la municipale e AMIU procederanno a rimuovere tutti i rifiuti abbandonati lungo via Argine Polcevera.

Si tratta delle carcasse di diversi veicoli ed altri rifiuti ingombranti segnalati dai residenti.

L’abbandono di rifiuti è un fenomeno in aumento che si concentra in alcune aree della città, tra le quali rientra via Argine Polcevera. Con questa operazione si vuole ripristinare lo stato dei luoghi per disincentivare l’abbandono di ulteriori rifiuti.

La municipale ricorda che se cittadini dovessero assistere ad episodi analoghi possono, anche in forma anonima, segnalare gli episodi, annotando targa e tipo veicolo da cui vengono scaricati i rifiuti.

LASCIA UN COMMENTO