Home Cronaca Cronaca Genova

A10, colleghi operai morti volevano linciare il romeno: mercoledì interrogatorio

41
CONDIVIDI
A10 incidente vigili del fuoco

GENOVA. 27 MAR. Tir assassini. Secondo alcune fonti, i colleghi dei due operai travolti ed uccisi ieri sull’A10, in un momento di rabbia, volevano linciare il conducente romeno e il connazionale che gli stava accanto. I due stranieri, in preda alla paura, avrebbero cercato rifugio nella galleria Pecorile fino all’arrivo delle pattuglie della Polizia stradale. Il 44enne e l’altro camionista che non era alla guida (rilasciato ieri pomeriggio) sono quindi stati presi in consegna dagli agenti. Il responsabile dell’incidente, in stato di choc, si sarebbe messo a piangere davanti ai poliziotti e, mettendosi le mani fra i capelli, avrebbe ripetuto più volte: “E’ giusto che vada in carcere”.

Lo straniero, risultato negativo ai test sul consumo di alcol e droga, verrà ascoltato mercoledì dal pm. E’ indagato per omicidio colposo plurimo e si trova in stato di arresto per omicidio stradale. E’ stato rinchiuso a Marassi.

L’avvocato difensore ha spiegato che il 44enne romeno e tutta la sua famiglia sono sconvolti per quanto è successo: “Una tragica fatalità”.


Domani il pm assegnerà a un perito l’incarico di ricostruire nei dettagli la dinamica dell’incidente, in collaborazione con gli investigatori della Polstrada. Inoltre, proseguono le indagini sulla decisione di Autostrade di aprire al traffico una seconda corsia poco prima dell’incidente. La procura dovrà stabilire se sussistano eventuali responsabilità della Società Autostrade, anche in merito alle segnalazioni del cantiere.

Il San Martino di Genova oggi ha comunicato che uno degli operai feriti gravemente ha ripreso conoscenza e respira spontaneamente. Pertanto, non è più intubato, ma l’intervento al quale dovrà sottoporsi è stato rinviato di qualche giorno. Stanno migliorando anche le condizioni del secondo operaio ricoverato all’ospedale di Pietra Ligure.

 

41 COMMENTI

  1. Qui non si tratta di nazionalità ma si tratta di come si guida visto che ci sono anche italiani e persone di altre nazioni che guidano in modo scellerato ammazzando gente sulle strade, credo che lo avrebbero voluto ammazzare anche se fosse stato italiano o di chissà dove

    • Mi spiace che ogni considerazione venga interpretata in modo negativo, tu ti sei sentito coinvolto quanto non voglio esserlo io in certi commenti.Io non mi paro quello che tu esprimi volgarmente.Mi paro la mente da certi discorsi che oltraggono il mio modo di pensare contrario ad ogni imposizione.

  2. Tratto autostradale difficilissimo da guidare specialmente per i tir a causa delle continue gallerie e poi ormai non c”e” piu” controllo della stradale. Infatti una macchina deve controllare centinaia di chilometri e allora gli automobilisti fanno quello che vogliono. Ho visto su quel tratto auto sfrecciare a piu” di 200 orari quando poi ti puoi trovare una coda all”improvviso a causa degli svincpli per la savona torino o verso milano.

  3. Perché non fate una statistica. Per vedere chi sono le persone che hanno fatto incidente stradale con mezzi pesanti, per 80×100, sono stranieri. Anno dei mezzi senza limitatore, o manomesso, che superano oltre 90 km allora, questo è il vero problema. Se la polizia farebbe più controlli forse si dimezzerebbe, il fenomeno.

  4. Sarà stato pure una disgrazia che purtroppo poteva succedere a chiunque ..ma so x bene e visto con miei occhi e di altri..che questi bevono come spugne tanto da non stare in piedi..vanno come pazzi fanno piu dei 100 km orari e nessuno ci fa niente..ci devono togliere la patente essere piu controllati..

  5. invece di voler linciare DOPO, non ci si può pensare PRIMA (il tir poteva anche schiantarsi su un’auto quindi che ci fosse o no il cantiere non cambia la gravità della cosa) e mettere LIMITI PIU’ BASSI in ‘ste nostre autostrade, con tutor a farli rispettare? Abbiamo l’assurdità di una sopraelevata con 60 all’ora e tutor e le autostrade dove c’è chi va a più del doppio, senza alcun controllo!

  6. IO MI CHIEDO SE NELLA REDAZIONE DI QUESTO GIORNALE NON CI SIA NESSUNO CHE POSSA CANCELLARE CERTI COMMENTI TANTO IDIOTI !!! ….SICURAMENTE SARA’ CANCELLATO IL MIO, PERCHE’ FORSE QUELLO CHE VUOLE LA REDAZIONE E’ PROPRIO FOMENTARE L’ODIO FRA POPOLI O QUALCOSA DEL GENERE !!! GIURO CHE NON LEGGERO’ PIU’ TALE TESTATA E SPERO COME ME ALTRI !!! SALUTI E “BUON” LAVORO!!!

    • Gentile Simon, abbiamo un filtro antivolgarità ed insulti piuttosto selettivo.
      Inoltre tanti commenti ritenuti offensivi vengono, già cancellati. Cordialità. LN

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here