A Ventimiglia una giornata per la Cipolla egiziana

0
CONDIVIDI
La cipolla egiziana di scena a Ventimiglia
La cipolla egiziana di scena a Ventimiglia
La cipolla egiziana di scena a Ventimiglia

IMPERIA. 18 AGO. Sabato prossimo a Ventimiglia dalle ore 19, si svolge una giornata per far conoscere e promuovere in maniera capillare la cipolla egiziana.

Durante il raduno degli agricoltori e simpatizzanti, aderenti a R&B Agricoltura, interverrà Marco Damele, qui si potrà assistere ad una piccola esposizione delle varie ‘sfaccettature’ del noto bulbo.

Si potranno sperimentare le tecniche di coltivazione, utilizzi, vederne dimensioni, forme e tradizioni in cucina.

 

Proprio la cipolla egiziana è un raro e antico ortaggio coltivato in passato nei terreni liguri dai nostri antenati che genera dei bulbilli aerei già formati e pronti da raccogliere, in grado di riprodursi velocemente adattandosi facilmente anche alle temperature rigide invernali.

La cipolla egiziana di scena a Ventimiglia
La cipolla egiziana di scena a Ventimiglia

Pensiamo, innanzi tutto, alla curiosa sorte della cipolla: senza la quale, potremmo essere tutti d’accordo che non esisterebbe nemmeno la cucina, come la intendiamo. In quanti piatti; minestre, zuppe, salse, contorni, antipasti, è presente la cipolla. Se ne facessimo a meno, metà dei grandi libri di cucina sarebbero cancellati. Questo discorso vale anche per la cipolla egiziana, ottima e salutare se cruda in insalata, sublime nella zuppa e delicata come condimento per la nostra pasta magari abbinata a dei pinoli, delle noci e dei germogli di lenticchia.

Oltre alla cipolla egiziana ampio spazio verrà dato al tradizionale scambio di semi, piante rare e alla cena condivisa all’interno in una rinomata azienda floricola di Bevera.

Alcuni ospiti interverranno durante il raduno di R&B Agricoltura e la presenza di decine di iscritti da tutta la Liguria e dal Piemonte, oltre alla presenza dell’ associazione milanese Filiderba

L’ Associazione Filiderba di Milano contribuisce a promuovere un migliore rapporto tra uomo e natura studiando e conservando varietà ricercate di ortaggi, floricole, frutticole e specie spontanee della Lombardia.

Il nome dell’associazione nasce dalla consapevolezza che l’uomo, come un filo d’erba, può ritrovare vigore e bellezza dopo una tempesta. Ci siamo allontanati troppo dai naturali ritmi di vita ed abbiamo dimenticato che siamo tutti parte di tutto.

Per informazioni o iscrizioni alla giornata: https://www.facebook.com/groups/392765137504875/

LASCIA UN COMMENTO