Home Spettacolo Spettacolo Genova

A Sant’Eusebio “Adesso che hai scelto”

0
CONDIVIDI
A Sant’Eusebio “Adesso che hai scelto”

GENOVA. 27 LUG. Domani, venerdì 28 luglio alle 21.30, per la IX Edizione del Festival Teatrale dell’Acquedotto, nella piazza della Chiesa di Sant’Eusebio, va in scena Adesso che hai scelto, produzione di Teatro dell’Argine, scritto diretto ed interpretato da Mimmo Sorrentino.

«Lo scorso anno il sabato pomeriggio nel programma di Radio 3 Piazza Verdi, ho raccontato per 24 settimane di persone incontrate durante il mio percorso teatrale – detenuti, comuni e di alta sicurezza, studenti, anziani, rom, malati terminali, giudici, vigili del fuoco, casalinghe, stranieri, attori, medici, commercianti ambulanti…Persone così meravigliose che la fantasia umana, per quanto prodigiosa, non sarebbe mai in grado di inventare o immaginare. Così ho scelto di continuare a raccontare di loro, questa volta in teatro. – dice Sorrentino – Gli spettacoli che ho allestito con queste persone sono stati e sono di solito irripetibili. Sono irripetibili perché il più delle volte persone e spettacolo coincidono. Sono la stessa cosa e se viene meno la persona viene meno anche lo spettacolo e delle volte anche le ragioni stesse del testo.  Lo stesso accade in Adesso che hai scelto: sarà sempre irripetibile perché lo spettacolo coincide con il pubblico. Spettacolo e pubblico sono la stessa cosa.  Per cui ad ogni pubblico il suo spettacolo».

Perché ciò possa accadere, almeno tecnicamente, Sorrentino ha diviso i racconti in tanti gruppi tematici. Il pubblico li voterà determinando una classifica e di conseguenza l’andamento dello spettacolo. «Sono possibili 5040 classifiche diverse – prosegue Sorrentino – pertanto il pubblico sceglierà uno tra 5040 spettacoli possibili. Statisticamente è alquanto improbabile che possa ripetersi allo stesso modo nelle altre repliche. Il finale invece è certo che non potrà ripetersi mai allo stesso modo perché sarà il pubblico presente in sala a scriverlo tutte le sere».


f.c.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here