A Pietra Ligure successo per Pu.Ma. al Cafè des Artistes

0
CONDIVIDI

Alcuni pezzi in mostra
Alcuni pezzi in mostra
SAVONA. 29 DIC. Sta ottenendo un grande successo di pubblico ed ha già incuriosito e piacevolmente sorpreso molti critici la bella mostra di pittura dedicata a “Andy Wharol ed i mitici anni ’60” ospitata al Cafè des Artistes. In esposizioni le creazioni di Pu.Ma. il nome d’arte dietro al quale si nascondono due valide artiste di Pietra Ligure: Sofia Patrone “Pucci” e Mariangela Donzelli.

“ Si tratta- spiega Armando D’Amaro, noto scrittore genovese ed esperto d’arte- di un vero e proprio evento, di una interessante occasione per conoscere due interessanti artiste liguri e per gli appassionati dell’Arte Contemporanea per fare un salto nel passato, negli anni d’oro della Pop Art”.
La mostra proseguirà fino al 20 gennaio e parte del ricavato verrà devoluto in beneficenza.

“ Il nome d’arte Pu.Ma. – spiega la nota gallerista matuziana ed esperta d’arte Giulietta Calzini- nasce dal sodalizio artistico di Sofia Pucci Patrone e Mariangela Donzelli. Due figure femminili amiche nella vita, con un percorso creativo molto diverso ed assai versatile”.

 

Molto note soprattutto per i loro arazzi le due artisti dipingono e interpretano la realtà nelle più svariate forme originali e fantasiose. Intanto il Cafè des Artistes ha annunciato già le prossime iniziative: “Il mese di gennaio sarà – spiega la direttrice artistica Selene Coccato- dedicato ai concorsi. In contemporanea il Gruppo Artistico infatti bandisce l’ottavo concorso di pittura ed il quinto concorso di fotografia, presso l’Art Space. Tema del concorso di pittura sarà Angeli e Demoni, mentre quello del concorso di fotografia sarà incentrato sulla violenza”.

I due concorsi si svolgeranno dal 29 gennaio al 29 febbraio. Prosegue anche presso l’ Art Space, fino al 6 gennaio, la mostra di acquerelli di Giovanni Cauda. Per avere maggiori informazioni sulle varie iniziative del sodalizio artistico pietrese è possibile telefonare al numero 3277579668, visitare il sito gruppoartisticolecafedesartistes.oneminutesite.it o andare sulla pagina Facebook Le cafè des artistes.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO