A PIETRA LIGURE I CENTO PASSI CON GIOVANNI IMPASTATO

0
CONDIVIDI
I Cento Passi del "Falcone" di Loano

 

I Cento Passi del "Falcone" di Loano
I Cento Passi del “Falcone” di Loano

SAVONA. 03 GIUG. Una serata di alto contenuto culturale e civile è in programma questa sera alle 21 a Pietra Ligure. Al Cinema Teatro “ Moretti” Giovanni Impastato sarà ospite degli studenti dell’ Istituto “Falcone” di Loano che metteranno in scena “ I 100 passi” in onore del grande giornalista e vittima di mafia, Peppino Impastato. A presentare l’ospite saranno la preside dell’ Istituto Secondario di Loano, la Dirigente Scolastica Ivana Mandraccia ed il giornalista Claudio Porchia.                                                                                                                                 “ Grazie alla bravura del regista Nello Simoncini e dei ragazzi delle classi 1B AFM, 2 A TUR, 2 B AFM, 3 A TUR, 4 C RIM, 5 B AFM e 2 A CAT – ci ha spiegato la preside Mandraccia- il nostro istituto ha ottenuto un importante riconoscimento in occasione della serata finale della Rassegna Teatrale “Ragazzi sul Palco”, svoltasi dal 18 al 23 maggio, al Teatro Gassman di Borgio Verezzi. Così, insieme ai docenti ed agli studenti, che quest’anno hanno sviluppato il Progetto Legalità, abbiamo pensato di organizzare una apposita rappresentazione per onorare il ricordo di Peppino Impastato ed abbiamo anche invitato suo fratello Giovanni”. Giovanni Impastato è già stato quest’ anno ospite del “ Falcone”, presentato dal giornalista Claudio Porchia, presidente del “Centro Impastato di Sanremo”.L’ incontro con Giovanni Impastato – dicono i docenti che hanno coordinato il Progetto- è stato un importante momento di coscienza civica per i nostri alunni che preprando la messa in scena ahnno avuto l’occasione di riflettere sulla grandezza di Peppino e di “ Radio Out”, sempre impegnati contro l’illegalità”.                   L’ appuntamento è dunque per questa sera al “ Moretti” ad applaudire questi ragazzi coraggiosi che hanno messo in scena “ I 100 passi”: dalla sceneggiatura del famoso film di Marco Tullio Giordana, hanno ricavato un testo che riesce a mettere in risalto la grandezza della figura di Peppino Impastato, collocandolo in quel drammatico contesto. Molto azzeccate le scelte di una scena spoglia ed essenziale e l’espediente di vedere in faccia solo i giovani protagonsiti, mentre i mafiosi sono solamente voci che parlano nel buio, o fuoriscena.

PAOLO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO