A Lavagna grande chiusura per l’ Invernale

0
CONDIVIDI
La premiazione del Primazona Winter Contest
La premiazione del Primazona Winter Contest
La premiazione del Primazona Winter Contest

GENOVA. 16 FEB. Si è conclusa in bellezza la quarantesima edizione del Campionato Invernale Golfo del Tigullio. Il successo nella classe ORC 1-2 è andato a “Capitani Coraggiosi” che ha dominato la flotta. L’ equipaggio di Federico Felcini e Guido Santoro ha sempre vinto, tranne nella settima prova. In classifica ha preceduto “Amelie” (Clavarino, Profumo, Massone) e “Bel Rebelot” (Sergio Brizzi).

Nella classe ORC2-3 si è vista la grande rimonta di “Low Noise II” (Giuseppe Giuffrè) che ha vinto tutte e tre le prove dell’ ultima tappa. In questo modo Giuffrè, che non aveva gareggiato in tutte le tappe del circuito, è comunque riuscito a colmare il gap che lo divideva da “Sea Whippet” (Carla Ceriana d’Albertas) e vincere nel computo finale grazie al maggior numero di affermazioni (5 a 2). Al terzo posto si è piazzata “Storm System” di Giacomo Loro Piana.

“Aia de Ma” (Luca Olivari) ha vinto nella classe ORC 4-5 davanti ad “Aria di Burrasca” (Franco Salmoiraghi) e “Brainstorm” di Stefano Claudio Mosca. Anche “Smigol” (Federico Piccini) è stata una grande protagonista dell’ Invernale del Tigullio: come Capitani Coraggiosi, anche Smigol infatti ha realizzato un filotto eccezionale di successi nell’IRC 1-2, imponendosi alla fine davanti a “Jam” (Marco Fantini) e “Galatea Due” (Salvatore Arena Natale). Tutto facile per “X Blue One” nell’IRC 3: grande chiusura per Michele Rayneri che stacca, in maniera significativa, sia “Ready for Sea” (Vele Rosa) sia “My Passion” (Umberto Benvenuto). Da segnalare, nella seconda manche, anche l’ottima perfomance di “Imxtinente” (Adelio Frixione). Nell’ ultima tappa dell’Invernale, nell’IRC 4, “Strabilia” (Stefano Taverna) si è comportata meglio di tutti, ma nel computo finale la vittoria è andata a “Celestina 3” (Campodonico, Frixione, Vernengo), che ha preceduto “Dajenu” di Marco Cohen e Claudio Gabba.

 

Fra i J80 si è imposto “J Bes”(Alberto Garibotto) su “Montpres” (Montedonico, Rognoni) e su “3PSolutions” (Martino Stearnai). Nella classe Libera Gruppo 0 ha vinto “Outisider” di Ernesto Moresino che ha preceduto “Hellcat” (Leporatti, Raffo, Valerio). Il gruppo A ha premiato “Emma” di Emanuela Verrina, mentre ad avere la meglio nel gruppo B è stata “Equa” (Maurizio Montibeller) su “Vagabundo” (Graziano Castagnola) e “Ibis” (Mauro Deiana).

A caldo si è già fatto un primo bilancio (altamente positivo) dell’evento da parte del Comitato Circoli Velici del Tigullio, non solo dal punto di vista spettacolare ed agonistico, ma anche per la grande quantità di appassionati che l’hanno seguito. Grande soddisfazione dunque per gli organizzaitori:
“ Siamo contenti- ci ha detto il presidente Franco Noceti- per la crescita del numero dei partecipanti che è senz’altro un segnale dell’ apprezzamento nei confronti della formula adottata negli ultimi due anni. La presenza di 53 barche nella stagione 2015-2016 ci ha fatto capire di aver imboccato la giusta strada. Si sono rivelate vincenti anche le iniziative di carattere aggregativo, come per esempio le cene a fine giornata, eventi che si sono dimostrati importanti per stimolare un sempre maggior attaccamento, da parte di tutti, all’Invernale”.

Il Comitato Circoli Velici del Tigullio è composto da Pro Scogli Chiavari, CN Lavagna, CN Rapallo, CV Santa Margherita Ligure, LNI Chiavari e Lavagna, LNI Rapallo, LNI Santa Margherita Ligure, LNI Sestri Levante e YC Sestri Levante, è stato sostenuto, nell’organizzazione del 40° Invernale, da Porto di Lavagna che ha garantito gli ormeggi a tutti i partecipanti non in arrivo dal Tigullio per l’intera durata dell’evento e Quantum con la novità di Grondona.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO