ARCHIVIO

A La Spezia, Il segno in movimento al CAMeC

[caption id="attachment_199780" align="alignleft" width="728"] Idee in movimento al CAMeC[/caption]

LA SPEZIA. 29 APR. Domani, sabato 30 aprile, dalle ore 16.00 alle ore 17.30, in collaborazione con la Biblioteca delle Arti, proseguono gli appuntamenti di “Biblioteck. Cultura e biblioteche nella rete”, progetto di ARTEmisia Servizi Culturali a La Spezia.

Il CAMeC ospiterà il terzo incontro del ciclo “Dalla storia dell'arte all'arte performativa”, dal titolo “Il segno in movimento”, condotto da Virginia Galli e Luca Gradella dell’Associazione ‘Entrambe’. Questa proposta, rivolta a un’utenza adulta, intende stimolare la riflessione sulla relazione tra segno, disegno, gesto e atto performativo.
Il laboratorio si propone di analizzare il rapporto esistente per l'artista tra gesto e segno pittorico.
Un pensiero, un'ispirazione, uno stato d'animo, un incidente: un momento che prende forma e si tramuta concretamente in un segno indelebile, irripetibile e continuamente differente. Ci si soffermerà quindi, lavorando sia individualmente che in gruppo, sui punti di contatto tra arte figurativa e lavoro performativo: l'atto eseguito dall'attore-performer si manifesta e lascia, di sé, una traccia di volta in volta differente in relazione all'intenzione che l'ha scaturito, aprendosi a molteplici possibilità e conseguenze.
Per la partecipazione al laboratorio non viene richiesta nessuna esperienza specifica. È consigliato un abbigliamento comodo. Ed è obbligatoria la prenotazione. La durata è di h 1.30 circa.
Destinatari: adulti, max.10 persone
Costo: 8 € (3 € per chi ha la tessera bibliocard)

FRANCESCA CAMPONERO
Per info e prenotazioni: didattica@artemisiacoop.it 393 8868106; 0187 734593 (CAMeC) cristiana.maucci@laspeziacultura.it