Home Consumatori Consumatori Savona

A Finale Ligure riapre il mitico Covo

0
CONDIVIDI
Lucrezia Gullo ed Andrea Scarso

SAVONA. 29 MAG. Riaprirà i battenti giovedì sera il celebre Covo di Capo San Donato a Finale Ligure. Un locale che ha contribuito a fare la storia del divertimento in Riviera dagli anni Sessanta fino a quando nel 2013 il locale da ballo venne chiuso.
L’ inaugurazione è prevista per giovedì e giunge alla fine di un importante restyling: “Vogliamo proporre- dice Andrea Scarso, uno dei due giovani imprenditori che gestiranno il locale- qualcosa di diverso dalla classica discoteca. Il Covo proporrà infatti divertimento per i giovani, le coppie e le famiglie: ristorazione, cabaret, musica, teatro, cultura, animazione, in una location fra le più belle della Liguria. Dunque non più soltanto musica nella mitica discoteca, ma la proposta seria di una scommessa culturale”.
Proprio per questo Andrea Scarso, con il suo socio Andrea Gallo, ha siglato un interessante accordo di collaborazione con una importante realtà culturale torinese il “Covo Feat Bellagio” che si è impegnato ad animare, fin dalla sua riapertura, il celebre locale finalese.

Nota da non sottovalutare anche il fatto che l’aspetto della ristorazione del Covo verrà affidato ad uno dei più validi cuochi liguri: Giuseppe “Beppe” Buschini. Sarà il pluripremiato chef calicese, insieme alla sua valida brigata, a curare infatti con professionalità le specialità gastronomiche proposte alla clientela del Covo.

Giovedì è in programma l’ Apericena, che aprirà la stagione estiva del locale: durante la spettacolare serata si svolgeranno animazioni di Burlesque, mentre alla consolle si alterneranno Mr.Cugi”, “Yves le Funk” e “Lucarelli”.


Venerdì si potrà conoscere il famoso format “Guap culture” che sta ottenendo un grande successo nel gemellato locale torinese (Bellagio). La serata prevede la musica di “Ama” e l’ animazione di “Bk” e “Menace XVII”: “Portiamo a Finale- ci spiega Lucrezia Gullo del Covo Feat Bellagio- un format di musica e spettacolo che da un anno sta avendo un grande successo a Torino. Si tratta per la Riviera di un vero e proprio esordio per questo tipo di musicalità newyorchese. Musica moderna che siamo certi incontrerà il favore degli appassionati”.
Ma torniamo alle nuove proposte di Andrea Gallo ed Andrea Scarso: “Il nostro – spiega Scarso- è un programma a medio e lungo termine. Non siamo qui per lavorare una sola stagione. Il nostro obiettivo è quello di farci conoscere come un punto di incontro nel quale trovare ristorazione di qualità, divertimento sano e relax in un luogo spettacolare. Proporremo varie cose: serate di revival, di musica lounge, concerti live, dj set, animazione, grazie anche all’abbinamento che abbiamo realizzato con gli amici torinesi”.

Per la serata di sabato 3 giugno è prevista la presenta alla consolle di DJ “Yves Roch” e di “Yves le Funk”, con l’ esibizione del Crazy Circus (uno show con trapezisti, trampolieri e mangiafuoco) e del Teatro Flamingo di Torino.

“Inoltre la fattiva collaborazione fra i nostri due locali- ci ha spiegato Lucrezia Gullo- darà l’ opportunità ai talenti musicali piemontesi di esibirsi in Liguria ed a quelli liguri di farsi conoscere a Torino. Intrattenitori, animatori, attori e musicisti potranno far conoscere così i loro format artistici anche nella spettacolare location rappresentata dal Covo di Finale”.

“Siamo certi – conclude Scarso- che la nostra proposta verrà accolta con gioia non solo dai giovani. Contiamo infatti di soddisfare un pubblico vasto che comprenda anche gli adulti e le famiglie. E siamo convinti inoltre che non ci saranno i problemi avuti dalle gestioni precedenti per la musica troppo alta. Abbiamo infatti già provveduto a tarare, inviando dei tecnici appositi nelle case in prossimità del locale, i nostri strumenti in modo da non disturbare i residenti delle case vicine. Ora è tutto pronto, non vediamo l’ora di tornare a ridare al Covo il meritato posto che per tanti anni ha avuto: quello di essere uno dei più noti luoghi del divertimento della nostra amata Riviera”.
Allora con ottimismo e fiducia si parte anche a Finale per una nuova stagione che potrebbe segnare finalmente la ripresa per l’ industria turistica ligure. E speriamo di riuscire così a lasciarci davvero alle spalle questa maledetta crisi.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here