A Compagna: “Pittura a Genova: grandi committenti, grandi esecutori”

0
CONDIVIDI
Il Trattenimento in un giardino d'Albaro, quadro-icona di Magnasco

GENOVA. 13 OTT. Martedì 18 ottobre 2016 alle ore 17.00 nell’Aula San Salvatore in piazza Sarzano, dall’uscita della metropolitana, A Compagna nell’ambito delle conferenze I Martedì de A Compagna, che l’antico sodalizio cura da oltre quarant’anni, promuove il IV appuntamento del ciclo 2016-2017: Silvio Ferrari: “Pittura a Genova: grandi committenti, grandi esecutori”.

L’ingresso è libero.

La conversazione di Ferrari sul rapporto fra committenti genovesi e realizzazioni pittoriche partirà dall’epoca di Andrea Doria e toccherà riferimenti ai secoli XVI/XVIII, cercando di porre in evidenza la dialettica fra la cultura e gli orientamenti di chi chiede l’esecuzione delle opere e la reattività creativa degli artisti che le eseguono. Si andrà quindi da Sebastiano del Piombo, ritrattista di Andrea Doria, fino ad Alessandro Magnasco “al servizio della famiglia Saluzzo”, passando naturalmente attraverso quadri di autori come Rubens, Caravaggio, Van Dyck, Strozzi, Fiasella, ecc. Si tratta, ovviamente, della lettura personale di Ferrari e non della lezione di uno specialista.

 

Silvio Ferrari è stato docente di Storia dell’arte nei Licei, amministratore pubblico, docente universitario e traduttore dalla lingua croata.

 

LASCIA UN COMMENTO