A Chiavari la prima edizione di Wyscout Football Festival

0
CONDIVIDI
Wyscout Football Festival
Wyscout Football Festival
Wyscout Football Festival

GENOVA. 25 GIU. Fino al 29 giugno a Chiavari prende il via la prima edizione di Wyscout Football Festival, che trasformerà la cittadina ligure nella capitale del calcio, coinvolgendo i protagonisti del panorama nazionale e internazionale con una serie di eventi per  tutti gli amanti dello sport più popolare del mondo.

Si tratta di una tre giorni di Lezioni di Calcio si aprirà il 25 e si svolgerà durante tutte le mattine fino al 27 giugno: un’occasione unica per avvicinare gli addetti ai lavori e imparare da loro i segreti tecnico tattici, di preparazione dei match e delle attività di gestione e di scouting.

A salire in cattedra saranno capi scout, mister, responsabili del settore tecnico dei Club di Serie A, arbitri. Un’opportunità esclusiva aperta a tutti coloro che si iscriveranno, i quali si aggiudicheranno anche un posto nelle prime file agli eventi pomeridiani.

 

Presso l’Auditorium San Francesco dal 25 e fino al 29 giugno andrà infatti in scena la serie di Talk show “Personaggi si raccontano” con tanti protagonisti del nostro calcio che incontreranno il pubblico.

Tra le presenze già confermate: Ariedo Braida (DS Barcellona), Beppe Marotta (AD Juventus), Giovanni Carnevali (AD Sassuolo), Fabio Capello, Gian Piero Gasperini, Roberto Rosetti, Nereo Bonato (DS Udinese), Enrico Mantovani, Marco Zunino (Coordinatore Scouting FIGC-Coverciano e Hellas Verona FC), Sergio Spalla (Area tecnica Sampdoria), Enrico Allavena (Area tecnica Lazio), Marco Fumagalli (Area tecnica Inter), Frederic Massara (Direzione sportiva Roma), Jesse Fioranelli (Direzione sportiva Roma), Luigi Cagni, Claudio Onofri (commentatore Sky), Fulvio Pea.

Nelle serate del 28 e 29 giugno spettacolo al Teatro Cantero, in cui andranno in scena la dissacrante ironia con divagazioni a tema football del comico di Zelig Maurizio Lastrico, e il più grande cantore di sport del momento, Federico Buffa con il suo “Le Olimpiadi del ’36

LASCIA UN COMMENTO