A Ceriale lunedì pastasciutta antifascista con l’ Anpi

0
CONDIVIDI
La locandina
La  locandina
La locandina

SAVONA. 22 LUG. Per il quarto anno consecutivo l’ANPI di Ceriale aderisce alla pastasciutta antifascista di Casa Cervi. L’appuntamento è fissato per lunedì alle ore 18 e 30 in via Concordia 6, presso la Casa Circoli Culture e Popoli. Ci saranno anche un intrattenimento con musica dal vivo del Brixton-Partisan e letture di Simonetta Pozzi e Damiano Fortunato.

Durante la serata verrà effettuato inoltre un collegamento con casa Cervi per la tradizionale pastasciutta antifascista trasmessa in rete nazionale.

“ La sezione Felice Cascione di Ceriale – ci ha spiegato Dino Morando, uno degli organizzatori- è orgogliosa di essere unico socio ordinario in Liguria dell’istituto Alcide Cervi di Gattattico e di fare parte della rete della pastasciutta antifascista. L’evento è reso possibile grazie alla collaborazione di CoopLiguria, sponsor ufficiale dell’ evento”.

 

Negli ultimi anni è stato creato un coordinamento tra le sezioni dell’Albenganese: Albenga, Alassio-Laigueglia, Ceriale e Leca d’Albenga: “ Abbiamo avvertito- prosegue Morando- con forza la necessità di non dimenticare gli aberranti fatti locali avvenuti durante la Resistenza che sono culminati negli eccidi della Foce, di Testico e di tanti abitanti e partigiani della nostra zona compreso il nostro entroterra. A questo proprosito le varie ANPI, Associazioni, Amministrazioni e molti Cittadini chiedono la realizzazione di un Museo Storico della Resistenza ad Albenga nel quale possa trovare un’ adeguata valorizzazione la imponente raccolta fotografica realizzata negli anni con passione e grande impegno da Pino Fragalà”.

Una serata dunque che ha lo scopo di mantenere viva la memoria e lo spirito della Resistenza. L’ANPI di Ceriale è dal 2011, socio ordinario dell’Istituto “Alcide Cervi” di Gattattico (RE). L’Istituto “Alcide Cervi” si è costituito nel 1972 con sede nel museo Cervi già casa colonica della famiglia. Ora ha assunto la denominazione di “Istituto Alcide Cervi per la ricerca, la storia e la memoria: l’Italia, il mondo contemporaneo, l’antifascismo, la democrazia e la giustizia sociale…”.

Il 25 Luglio si vuole ricordare la caduta del Fascismo e la festa spontanea che ne seguì con protagonista la famiglia Cervi ed altre famiglie contadine che offrirono gratuitamente una pastasciutta agli abitanti dei borghi vicini.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO