A 86 anni non vuole tornare all’ospizio, vecchina ricoverata in Tso

83
CONDIVIDI
Anziana truffata a Bolzaneto da finto impiegato dell’Amga
Una vecchina non voleva tornare all'ospizio, necessario l'intervento, su richeista dei parenti, dei volontari del 118 e dei vigili urbani
Una vecchina non vuole tornare all’ospizio: necessario l’intervento, su richiesta dei parenti, dei volontari del 118 e dei vigili urbani

GENOVA. 1 MAG. Ha cominciato ad urlare, sbracciare e ha rifiutato di muoversi. In piazza De Ferrari ieri non c’era verso di convincerla a tornare insieme agli altri vecchietti. A 86 anni, la pensionata non voleva più tornare all’ospizio e ha cominciato a dare in escandescenze.

Tutto era cominciato poche ore prima, quando i parenti erano andati a prenderla per accompagnarla a fare quattro passi in città. Nel pomeriggio, quando era il momento di rientrare, la vecchina ha cominciato a fare il quarantotto: “Non potete obbligarmi, io lì all’ospizio non ci torno”.

A quel punto, su richiesta dei parenti, sono intervenuti i volontari del 118 e i vigili urbani.

 

La vecchina è salita sull’ambulanza, ma è stato necessario addirittura un Tso per calmarla.

83 COMMENTI

  1. Io mi sono rifiutata di mandare mia madre, ammalata di alzaimer in qualsiasi struttura .. mi sono sacrificata ma x lo meno non ho nulla di cui pentirmi . Ho visitato molte strutture , andando a trovare conoscenti , quindi so come vivono questi anziani in solitudine . Tanta tristezza !

  2. Avendo una certa età e una vita data a mia madre che è morta mano nella mano con me questi articoli non andrebbero nemmeno fatti. Ogni famiglia ha una sua situazione come ogni anziano non vorrebbe morire aspettando quel giorno dentro a qualsiasi struttura fosse anche un hotel a 5 stelle. Sì, forse uno o due lo preferiscono ma è una libera scelta non una costrizione.. Restano i figli o parenti stretti con la loro coscienza e scelta e resta uno Stato che rimpingua con cifre giornaliere assurde le case di riposo e simili. Se quelle cifre ( e quelle cifre non sono solo 500 euro la mese!) fossero date a chi nella famiglia si occupa di un anziano sono certa che ognuno morirebbe nel suo letto nella felicità di ognuno. Ma si sa… in questo paese siamo fatti così e siamo governati sempre peggio. Mah…

  3. Ricordiamoci tutti che prima o poi se non moriamo tutti diventeremo vecchi anche noi….e per chi scrive che ha la demenza ecc se fosse così non saprebbe nemmeno dove si trova…..e non avrebbe dato in escandescemza

    • Leggendo questi commenti…mi vergogno di ciò che ci hanno fatto diventare…in Africa sono molto più “avanti” di noi.
      Gli anziani sono patrimonio dell’umanità.ma ce lo siamo dimenticati…e sopratutto non ce ne frega na ceppa.rispetto zero.che schifo…per quei pochi che ci arriveranno la vedo brutta…in Europa…

  4. Io x mia mamma mi sono fatta 2 anni di 104 poi sono andata in pensione non ci posso pensare che x lavorare avrei dovuto rinunciare a mia mamma ma lo tenuta con me e quando è mancata io c’ero gli davo la minestrina mia chiuso gli occhi e tutto fini li ma io non lo mai abbandonata e dico grazie a me stessa x questo

  5. Io preferisco gli appartamenti in autogestione tra anziani, con un paio di operatori a seguirli: come in Trentino Alto Adige. Devono sentirsi ” a casa”, non ingranaggi di un sistema per dare occupazione ad aguzzini del sociale!

  6. Una Nazione che non sa proteggere e dare una dignità ai suoi cittadini più deboli non merita di chiamarsi civile! Che non mi vengano a dire che non ci sono risorse! 0 risorse per i poteri che ci governano e i soldi per per gli indifesi saltano fuori!!!!!

  7. DALTRONDE LA REALTA E QUESTA CHE SI PUO FARE SE NON CURARE LE PERSONE CHE STANNO MALE DI TESTA A GIRO E TROPPO PIENO DI MASTORCHI DOPO LA LEGGE BASAGLIA.UNA LEGGE DI ME….A!…..

LASCIA UN COMMENTO