Home Cronaca Cronaca Genova

A 78 anni condannato a 12 anni di carcere: strangolò la moglie a Pegli

2
CONDIVIDI
Tribunale

GENOVA. 18 LUG. Giacomo Sfragaro, 78 anni, oggi è stato condannato a 12 anni di reclusione. Secondo il Tribunale di Genova, l’anno scorso aveva strangolato la moglie Giuseppina Minatel, 76 anni, nella loro casa di Pegli dopo un litigio per presunta gelosia.

Il pm aveva chiesto la condanna a 18 anni.

Il pensionato è stato riconosciuto parzialmente incapace di intendere e volere. Pertanto, al termine della condanna dovrà scontare cinque anni presso una struttura psichiatrica.


Il 78enne genovese è stato invece assolto dall’accusa di maltrattamenti.

Dalle indagini era emerso che il rapporto tra i due coniugi sarebbe stato seriamente compromesso per i problemi psicologici di entrambi: Sfragaro avrebbe sofferto di un disturbo bipolare della personalità, mentre la moglie di un disturbo della personalità di tipo istrionico.

Secondo quanto raccolto dai carabinieri, coordinati dal pm Vittorio Ranieri Miniati, il 78enne era follemente geloso della moglie, che tuttavia non aveva relazioni con altri uomini. Anche se, a causa appunto del disturbo, glielo faceva credere provocandolo di continuo e dicendogli che aveva un amante.

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here