400° anniversario dalla morte di Shakespeare

1
CONDIVIDI
Shakespeare
Shakespeare
Shakespeare

GENOVA. 1 FEB. Domani, martedì 2 febbraio alle ore 17,30 nella sede del Museo Biblioteca dell’Attore, via del Seminario 10, in occasione del 400° anniversario dalla morte di William Shakespeare,  saranno presentati  i primi due volumi, dedicati rispettivamente alle Tragedie e alle Commedie del drammaturgo inglese , del progetto editoriale Bompiani.

Questa nuova edizione critica della drammaturgia shakespeariana  sarà esposta dal  curatore Franco Marenco dialogando con Eugenio Buonaccorsi.

Interverranno Carlo Sciaccaluga e Antonio Zavatteri, impegnati in questi giorni  nella messinscena di Otello al Teatro Duse.

 

FRANCESCA CAMPONERO

1 COMMENTO

  1. E’ sufficiente paragonare il testamento dell’attore di Stratford on Avon (illetterato semianalfabeta) con quello dell’ Italiano Giovanni Florio (colto traduttore emigrato a Londra), per capire che questi era il vero Shakespeare. Lo ha dimostrato Vito Costantini col saggio “Shakespeare, messaggi in codice”, ignorato dalla cultura ufficiale perché si vuole a tutti i costi portare avanti quella che lo scrittore Henry James ha definito la più grande frode letteraria della storia. In altre parole, col 2016 si festeggia l’anniversario dei 400 anni dalla morte di un uomo senza cultura, che ebbe soltanto il merito di aver recitato le opere di Giovanni Florio, il cui nome d’arte fu William Shakespeare.

LASCIA UN COMMENTO